Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Animali sbranati dai lupi a Belvedere Ostrense, l’appello del sindaco

Altre due segnalazioni circa la loro presenza in zona sono arrivate da due distinti allevatori a cui sono state uccise pecore e capre. Ubertini: «Massima prudenza»

lupi, animali selvatici, attacchi

BELVEDERE OSTRENSE – Altre segnalazioni sulla presenza dei lupi, dopo quelle dal sengalliese, arrivano dalla zona di Belvedere Ostrense. A renderlo noto è l’amministrazione comunale che ha ricevuto nel fine settimana la segnalazione di due distinti allevatori a cui sono stati sbranati alcuni animali.

Gli attacchi si sarebbero verificati intorno alla metà della settimana scorsa, sempre di notte: a farne le spese due capre e due pecore sbranate dai lupi. Gli stessi allevatori hanno riferito all’amministrazione comunale di essere sicuri, da segni inequivocabili, che fossero dei lupi. 

I due episodi, verificatisi all’interno di corti private, hanno destato preoccupazione nella popolazione di Belvedere Ostrense, piccolo paese di campagna immerso tra le vallate del Misa a nord e dell’Esino a sud. A seguito delle segnalazioni di attacchi da parte dei lupi, l’amministrazione comunale targata Ubertini lancia un appello perché venga prestata massima attenzione e prudenza, non solo da parte degli allevatori ma di chiunque detenga anche solo pochi animali da cortile o domestici.

Nelle settimane scorse, inoltre, altre segnalazioni sulla presenza dei lupi erano partite da due allevatori di Morro d’Alba e del Grottino, frazione di Senigallia a pochi chilometri dal comune della famosa Lacrima. Segnalazioni di attacchi da parte dei lupi a diversi capi ovini con notevoli danni agli allevamenti che si erano rivolti sia ai carabinieri forestali per mettere in guardia le istituzioni che alla Provincia di Ancona per il risarcimento dei danni.