Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia, l’amministrazione rassicura: terminati i lavori sul lungomare Mameli

Dopo l’acquedotto, gli alberi e il manto stradale ora si procederà di notte con la segnaletica. La giunta: «È più largo, più sicuro e in grado di ospitare un maggior numero di posti auto»

Quasi terminati i lavori sul lungomare Mameli di Senigallia
Quasi terminati i lavori sul lungomare Mameli di Senigallia

SENIGALLIA – L’amministrazione comunale interviene sull’ampio e polemico dibattito in merito allo stato del lungomare Mameli, dove sono in corso i lavori nonostante la stagione turistica sia già iniziata. Alle critiche pervenute da più parti, l’ultima in ordine cronologico dal Pd, replica la maggioranza di governo che annuncia la fine dell’intervento sul manto stradale.

I lavori sul lungomare Mameli di Senigallia, il tratto costiero che dal porto conduce a nord fino alla frazione di Cesano, erano da tempo programmati ma slittati per più di un motivo. Ci si era messa anche la pandemia da covid a rallentare e fermare il cantiere.

Prima dell’intervento sul manto stradale, però, c’erano già dei disagi sul litorale di ponente per via della realizzazione della nuova linea dell’acquedotto comunale da parte di Viva Servizi. Una volta conclusa, si è potuti procedere all’abbattimento di alcuni alberi che insistevano sulla carreggiata stradale facendo guadagnare posti auto e poi al rifacimento del manto stradale.

La buona notizia, riporta l’amministrazione comunale, è che «i lavori sono terminati.  Conseguentemente, la scorsa notte sono iniziati quelli per la realizzazione della segnaletica orizzontale di un tratto di lungomare ora liberato dagli alberi, diventato più largo, più sicuro ed in grado di ospitare un maggior numero di posti auto».

«Tutti i lavori, compresi quelli che vengono eseguiti dentro la propria casa, comportano inevitabili disagi – spiega l’amministrazione comunale di Senigallia; non di meno risultano indispensabili e devono essere eseguiti. In particolare, i lavori di asfaltatura possono essere effettuati solo in primavera e in autunno, in presenza di temperature moderate che non consentono all’asfalto di rovinarsi».

La seconda buona notizia è che l’intervento sulla segnaletica orizzontale sarà rapido: la presenza dell’attuale coprifuoco consentirà alla ditta esecutrice di procedere velocemente lavorando di notte.