Al via i lavori allo stadio Bianchelli di Senigallia, valzer tra le società sportive nei vari campi della città

Dal bilancio sono state reperite risorse anche per la tribuna e l'illuminazione al campo di Marzocca e per l'adeguamento dello skatepark agli standard federali

Lo stadio comunale
Lo stadio comunale "Goffredo Bianchelli" a Senigallia

SENIGALLIA – Si avvicina la data per l’intervento nel campo da calcio principale della città, lo stadio Goffredo Bianchelli. Lunedì 1° ottobre, infatti, non appena sarà terminata la fase finale dei campionati nazionali studenteschi e il secondo turno del campionato di promozione (girone A), partiranno i lavori per la sistemazione di un impianto che ormai presenta evidenti segni di usura.

Il primo intervento al Bianchelli sarà la rimozione del vecchio manto in erba sintetica, a cui seguirà la sistemazione dei sottoservizi e il miglioramento e adeguamento del sistema di drenaggio della pioggia. Solo allora potrà essere riposizionato un nuovo manto erboso sempre sintetico. Il termine dei lavori – appaltati per una cifra che supera abbondantemente i 500mila euro, come specificato dall’assessore ai lavori pubblici Enzo Monachesi – avverrà entro tre mesi. Nel frattempo le squadre che giocano le partite casalinghe al Bianchelli (Fc Vigor Senigallia, Olimpia Marzocca e Aesse Senigallia Calcio) giocheranno allo stadio delle Saline, altra struttura comunale senigalliese.

Per fare spazio alle prime squadre e ad alcune formazioni giovanili delle tre società sportive cittadine si è resa necessaria una rimodulazione degli accordi con altre realtà cittadine che sono state di fatto “trasferite” in altri campi di proprietà comunale come quello dietro la pista di atletica delle Saline e il vecchio campo alla Capanna, sistemati e riqualificati proprio in vista dei lavori al Bianchelli.

«È stata un’operazione virtuosa – ha spiegato Monachesi – sia perché siamo riusciti a organizzare i lavori nonostante tutti gli impegni della stagione sportiva di più squadre, sia perché grazie a fondi in bilancio siamo riusciti a sistemare alcuni campi cittadini, investendo risorse contro il degrado e a favore della socializzazione e della pratica sportiva».

In questo “valzer” di società da un campo da calcio all’altro non è stato possibile sfruttare l’impianto comunale a Marzocca: il rettangolo della frazione a sud della città datato anni ‘50/60 è interessato anch’esso da lavori importanti di riqualificazione e messa a norma che ne avevano imposto lo stop l’anno scorso.
In particolare la tribuna in cemento armato, non più a norma, è stata demolita per far spazio a un prefabbricato da 100 posti appena acquistato dal Comune. Inoltre, è stata risistemata anche tutta l’illuminazione dell’impianto, sia delle quattro torrette sia degli spogliatoi, che avevano dato problemi con le certificazioni secondo i parametri federali. La cifra impegnata in questo campo da calcio è di circa 200mila euro e non comprende il rifacimento del manto sintetico, troppo oneroso per il bilancio di quest’anno.
Per il completo e libero uso dello stadio di Marzocca servono altri interventi come l’installazione del prefabbricato per la tribuna e la realizzazione di una via di fuga aggiuntiva a quella attuale. Il termine dei lavori è previsto per dicembre 2018.

Lo skatepark di viale dei Gerani a Senigallia
Lo skatepark di viale dei Gerani a Senigallia

Altre risorse, ma molto meno ingenti, sono state reperite dalla giunta comunale per lo skatepark, per migliorare la pista alle Saline dedicata alle evoluzioni con pattini e skateboard. In questo caso circa 30mila euro verranno stanziati per il primo dei due step del progetto pensato in collaborazione con la Tnt crew. All’impianto che affianca la scuola primaria Rodari in viale dei Gerani verranno realizzate delle pedane in cemento armato che sostituiranno quelle attualmente presenti in legno per una resa più professionale, conforme agli standard previsti dalla federazione internazionale.