Permaflex sconti fino al 50% Casa del Materasso Jesi
Permaflex sconti fino al 50% Casa del Materasso Jesi
Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Al San Rocco di Senigallia i funerali di Pegah, la giovane investita a Mestre

All'auditorium di via Testaferrata l'ultimo saluto alla giovane 29enne studentessa all'università Ca' Foscari di Venezia

Pegah Naddafi
Pegah Naddafi

SENIGALLIA – Si terranno il prossimo lunedì 13 gennaio i funerali di Pegah Naddafi, la 29enne senigalliese deceduta a Mestre a seguito dell’investimento stradale causato da un’auto. L’addio alla giovane di origini iraniane si terrà all’auditorium San Rocco di via Testaferrata, alle ore 15:45.

«Il nostro fiore è smarrito» recita il manifesto funebre con cui la mamma Sepideh, il papà Kamyar, la sorella Hasti e i parenti danno l’annuncio dei funerali. A fianco la foto di Pegah in mezzo a un campo di girasoli.

La 29enne si trovava in via Vespucci, a Mestre, quando è stata travolta da un’auto condotta da un uomo risultato negativo all’alcoltest. Secondo quanto riportano alcuni organi di informazione locali, era un tratto di strada non particolarmente illuminato, non distante dall’abitazione che si era scelta per motivi di studio.

Pegah frequentava infatti l’università Ca’ Foscari di Venezia per studiare lingue, ne parlava ben quattro. Prima aveva più volte lavorato nella pizzeria gestita dalla famiglia, La Taverna da Kamyar, in via Arsilli, pieno centro storico. Nota a tanti senigalliesi, così come la cordialità dei familiari, arrivati a Senigallia circa 30 anni fa e la loro dedizione al lavoro, caratteristiche rimaste impresse anche al sindaco Mangialardi che aveva conferito al padre Kamyar la cittadinanza italiana.

agrturismo il gelso fabriano