Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Al circolo con il fucile nell’auto, arrestato

In preda ai fumi dell'alcool, il 40enne, residente a Jesi, è entrato in un locale di Belvedere Ostrense con una cartuccera addosso, lasciando il fucile nel veicolo incustodito. Nonostante fosse vestito da cacciatore ha seminato il panico tra i soci che hanno chiamato i carabinieri

I controlli dei Carabinieri
I controlli dei Carabinieri

BELVEDERE OSTRENSE- Un 40enne residente a Jesi, è stato arrestato dai carabinieri nel tardo pomeriggio di lunedì al circolo Arci di Belvedere Ostrense. A dare l’allarme, alcuni soci preoccupati dopo avere visto l’uomo, in preda ai fumi dell’alcool e con addosso una cartuccera, aggirarsi per i locali del circolo.

Sul posto è subito arrivata una gazzella, i militari hanno inoltre notato che il 40enne, aveva lasciato nell’auto, parcheggiata fuori dal circolo, un fucile incustodito. L’uomo, avvicinato dai carabinieri, ma ha posto resistenza. In due sono riusciti ad ammanettarlo ma entrambi hanno rimediato contusioni guaribili in cinque giorni.

A seguito dell’accaduto, il 40enne agente di commercio è stato arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. La perquisizione ha interessato la sua abitazione dove sono stati trovati altri due fucili ed una canna di fucile. Le armi sono state sequestrate. Il giudice ha disposto gli arresti domiciliari in attesa di processo, ma i genitori dell’uomo, non lo hanno voluto in casa ed il 40enne ha trascorso la notte nelle camere di sicurezza della caserma di via Marchetti. Ieri il giudice ha convalidato l’arresto. L’agente di commercio è stato rimesso in libertà.