Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Al Brugnetto basta un pareggio per conservare la Seconda Categoria

Il Brugnetto se la cava in finale play-out con un pareggio dopo ben 120 minuti di sofferenza, il prossimo anno sarà ancora Seconda Categoria, niente di fatto per il Morro d'Alba

Brugnetto

SENIGALLIA – Il Victoria Brugnetto può esultare per la salvezza ottenuta nello scontro diretto da dentro o fuori contro il Morro d’Alba al termine di una finale play-out combattutissima e molto lunga.

Finisce 1-1 dopo i tempi supplementari, quanto basta ai ragazzi di Umberto De Filippi per conservare la Seconda Categoria a scapito degli avversari, merito di un migliore posizionamento in classifica.

Il gol realizzato nel primo tempo da Ciarloni, che al 35esimo piazza il pallone nell’ angolino dove l’estremo difensore non può arrivare, sembra mettere in discesa questa delicatissima finale per i padroni di casa.

L’Union Morro d’Alba però, non ha la possibilità di fare troppi calcoli, solo la vittoria può salvare  i ragazzi di Pasquini che provano a gettare il cuore oltre l’ostacolo.

Gli sforzi vengono premiati nelle ultime battute del secondo tempo, il direttore di gara punisce un intervento sospetto di Goffi su Orianda sanzionando il penalty, lo stesso Orianda si incarica della battuta e dal dischetto gela il Victoria riportando la gara sull’1-1.

Nonostante il ritrovato equilibrio, ai ragazzi dell’Union serve il successo per mantenere la categoria, ma gli attacchi non sortiscono gli effetti sperati nonostante i tempi supplementari.

Il Victoria Brugnetto resiste e al triplice fischio può far partire la festa per questo nuovo ed entusiasmante traguardo sportivo raggiunto dopo tanta fatica. Il prossimo anno si giocherà ancora le proprie chance, l’estate porterà consiglio in vista della nuova stagione, il Morro dovrà riposare e ripartire con grinta e determinazione per tornare dove merita.