Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Aiuti a famiglie e imprese, passa l’emendamento della minoranza di Senigallia

Il consiglio comunale approva all'unanimità la proposta di devolvere 25mila euro al settore commercio e altrettanti ai nuclei familiari in difficoltà per il covid

Ludovica Giuliani
Ludovica Giuliani

SENIGALLIA – Un aiuto concreto a famiglie e imprese locali. È quanto ha stabilito il consiglio comunale di Senigallia approvando all’unanimità un emendamento presentato dalla minoranza per stanziare soldi a quanti sono in difficoltà per la situazione covid.

L’emendamento è stato presentato da PD, Diritti al Futuro, Vola Senigallia, Vivi Senigallia – insomma tutta l’opposizione tranne Amo Senigallia – durante le votazioni per il bilancio.

Nel testo del provvedimento si prevede di accantonare meno risorse per una quota di 50.000 euro. Lo scopo è quello di devolvere 25.000 euro al settore commercio, a sostegno delle aziende che hanno subito chiusure per effetto delle norme anti covid, e 25.000 euro a sostegno delle famiglie più bisognose, oggi particolarmente in difficoltà.

«È stata oggettivamente una soddisfazione vedere approvata all’unanimità questa proposta dall’intero consiglio – spiega l’ex assessore al commercio Ludovica Giuliani – a dimostrazione che forse, su questioni oggettive di interesse generale si possa ottenere un consenso ampio».

«Una piccola buona notizia – continua la consigliera comunale del Pd – in questi giorni difficili, segnati dalle generali preoccupazioni per la salute e per il lavoro, in un quadro nel quale l’espandersi della seconda fase del covid occupa la mente e condiziona la vita di tanti».

«Ora auspichiamo che gli assessori Petetta e Canestrari si attivino subito per dare seguito all’emendamento – conclude Giuliani a nome dell’intera opposizione – individuando immediatamente le modalità operative per erogare quelle risorse alle categorie e alle famiglie bisognose. Vigileremo attentamente in questo senso».