Permaflex sconti fino al 50% Casa del Materasso Jesi
Permaflex sconti fino al 50% Casa del Materasso Jesi
Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Accoglienza profughi minorenni, «immediata disponibilità dall’amministrazione di Senigallia»

Il sindaco Olivetti: «Non abbiamo esitato un momento a dirci pronti e disponibili ad accogliere questi ragazzi. Senigallia si conferma una città aperta all’accoglienza e sensibile»

L'arrivo della Ocean Viking nel porto di Ancona

SENIGALLIA – Sono giunti questa notte in città i primi giovanissimi migranti accolti dalla Caritas nella struttura precedentemente a servizio dei profughi ucraini. Una soluzione trovata di concerto grazie alla sinergia tra la Prefettura di Ancona, il Comune di Senigallia, la Regione Marche, l’Ambito Territoriale Sociale n. 8 e la Caritas Diocesana, da sempre in prima fila durante le emergenze umanitarie. E per la mattinata di domani, 12 gennaio, è previsto l’arrivo della seconda imbarcazione con altri minori che troveranno ospitalità a Senigallia.

A tal proposito, già nella serata di sabato 7 gennaio il sindaco Massimo Olivetti ha fatto sapere di aver offerto al prefetto di Ancona Darco Pellos la massima disponibilità, da parte del Comune di Senigallia, ad accogliere i circa trenta profughi minorenni non accompagnati, che sarebbero giunti al porto di Ancona a bordo delle due navi ONG, la “Ocean Viking” di Sos Méditerranée, con 37 naufraghi, e la “Geo Barents” di Medici Senza Frontiere, con altri 73 migranti. «Non abbiamo esitato un momento a dirci pronti e disponibili ad accogliere questi ragazzi – ha dichiarato Olivetti – Senigallia si conferma una città aperta all’accoglienza e sensibile nei confronti delle persone più fragili e deboli». 

Massimo Olivetti
Massimo Olivetti

Per i 28 ragazzi si tratta quindi di aver trovato un «riparo sicuro, che, secondo quanto comunicato dal Prefetto, con una missiva di ieri pomeriggio (10 gennaio, Ndr), durerà per 30 giorni, termine entro il quale l’autorità centrale troverà per gli stessi una destinazione definitiva» fa sapere l’amministrazione senigalliese. 

Dal canto suo, il prefetto Pellos ha ringraziato per la «fattiva disponibilità offerta» l’amministrazione comunale di Senigallia, definendola «uno dei principali riferimenti per il territorio della Provincia, sia in termini di efficienza operativa che in quelli di concreta solidarietà».

agrturismo il gelso fabriano