Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

15mila multe e 300 incidenti, super lavoro per la Polizia locale di Senigallia

La comandante Assanti: «L’obiettivo per il 2022 è aumentare la sicurezza nelle frazioni e in centro, con vigili di quartiere e più controlli sulla circolazione stradale»

Vigili, urbani, polizia municipale, polizia locale di Senigallia, violazioni al codice della strada
La polizia locale di Senigallia (foto di repertorio)

SENIGALLIA – Quasi 15 mila multe elevate e 300 incidenti rilevati, di cui tre mortali, oltre 3100 permessi per la circolazione gestiti, più di duemila accertamenti di natura amministrativa, e poi centinaia di controlli per alle attività commerciali, nei mercati, contro l’abbandono di rifiuti o sulle norme di polizia rurale. Sono alcuni dei numeri di un intenso anno per la Polizia locale di Senigallia. A fornire il report è la comandante senigalliese Barbara Assanti che snocciola i dati sulle molteplici attività svolte nel 2021

Per quanto riguarda i sinistri stradali, sono stati rilevati sul territorio comunale 292 episodi, quasi uno al giorno con un aumento durante l’estate, di cui tre mortali e 109 con feriti; incidenti per i quali sono state denunciate alla Procura una cinquantina di persone per i reati di lesioni, omicidio stradale, guida in stato di ebbrezza o sotto l’influenza di sostanze stupefacenti, sottrazione veicolo sottoposto a sequestro, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, rifiuto di fornire le proprie generalità.

L’attività di accertamento delle violazioni al codice della strada ha permesso di elevare ben 14.725 verbali di sanzioni e di sottoporre a sequestro o fermo amministrativo quasi 50 veicoli. Altri 2136 accertamenti della Vigilanza di quartiere hanno riguardato questioni di natura amministrativa, 730 notifiche di atti e 35 interventi a seguito di segnalazioni di terreni incolti, malgoverno di animali e  persone in difficoltà. 

Sul fronte autorizzativo l’ufficio preposto ha rilasciato 454 permessi di circolazione, rinnovandone altri 2709. E ancora: 97 sono le autorizzazioni rilasciate per la pubblicità temporanea, 82 i nulla-osta per i trasporti eccezionali.

Anche l’aspetto ambientale non è stato trascurato dalla Polizia locale senigalliese che ha effettuato 54 controlli sull’abbandono dei rifiuti e sulla differenziazione non corretta con 15 verbali di violazione. Per il rispetto delle norme di polizia rurale (capezzagne, arature, ecc.) sono stati compiuti 42 controlli e redatti altri 15  verbali di violazione (praticamente uno ogni tre controlli) al regolamento di polizia rurale. 

Altro fronte che ha tenuto impegnati gli agenti senigalliesi è quello relativo ai controlli degli esercizi commerciali e pubblici esercizi, con oltre 400 attività durante i mercati, 79 servizi specifici per il rispetto della normativa anti-covid: attività che hanno portato a una quarantina di sanzioni per violazioni amministrative e a tre denunce per merci contraffatte e furto. 

«Il nostro impegno quest’anno – ha detto la neo comandante della Polizia locale, Barbara Assanti, riferendosi al 2022 – sarà quello di aumentare la sicurezza nelle frazioni e nel centro città, potenziando la presenza dei vigili di quartiere e i controlli sulla circolazione stradale». Lo scopo è ovviamente disincentivare comportamenti rischiosi in strada, così da diminuire anche il numero di sinistri. Per farlo si utilizzeranno «anche le apparecchiature per la rilevazioni delle infrazioni» al codice della strada, assicura, oltre a campagne informative sui social e incontri pubblici con i giovani e con i cittadini.

Altro impegno sarà quello «a tutela delle persone maggiormente in difficoltà, con controlli sui posti riservati ai disabili, sugli attraversamenti pedonali, sui marciapiedi», così come una parte importante del lavoro della Polizia locale «sarà indirizzata alla tutela dei minori, contrastando la somministrazione di alcol, la vendita di tabacco e vigilando sulle sale gioco». Riflettori accesi in centro storico anche sul rispetto del regolamento urbano e, per quanto riguarda la periferia, quello rurale.