Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Via Passeri… It’s Pesaro! Al via i mercoledì di cibo, eventi, cultura e buon bere promossi dal centro commerciale naturale

Presentato il palinsesto che dal 15 giugno al 7 settembre animerà l’area del centro storico con la programmazione che coinvolge 22 attività

PESARO – Al via dal 15 giugno “I mercoledì di Via Passeri”, terza edizione della rassegna estiva promossa dall’associazione di promozione sociale “Centro commerciale naturale Via Passeri – It’s Pesaro!” con il sostegno del Comune di Pesaro. 

Anche quest’anno, ogni mercoledì, l’area sarà chiusa al traffico e resa pedonale per lasciare spazio alle iniziative che strizzano l’occhio, in particolare, alla musica. Si parte fra due giorni con l’esibizione del Lovesick Duo –  musicisti bolognesi, polistrumentisti, le cui radici attingono dall’atmosfera e dalla musica americana country, rock’n’roll e western swing anni’40 e ’50 – per poi proseguire fino al 7 settembre, con i “Giovani talenti sotto le stelle”, tre performance, della durata di 20 minuti ciascuna, durante la quale studenti e artisti del Conservatorio Rossini regaleranno concerti itineranti lungo la via, con formazioni e strumenti ogni volta diversi. L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra l’associazione “Via Passeri – Its’ Pesaro” e il Conservatorio Rossini.

Un’iniziativa «frutto dell’impegno condiviso delle attività della zona – spiega il vicesindaco Daniele Vimini – e dell’impegno dell’Amministrazione comunale che ha portato, in pochissimo tempo, a rendere via Passeri quasi irriconoscibile. L’asse, che da settembre accoglierà anche i lavori di riqualificazione che toccheranno anche via Curiel e Contramine, è riuscito a caratterizzarsi come salotto del centro città unendo la capacità attrattiva di contenitori culturali come il Museo Nazionale Rossini e la biblioteca San Giovanni a quella data da un’offerta enogastronomica e artigianale curata, pensata, di qualità. Il risultato – straordinario – è uno spazio bello da vivere, che riporta al pubblico il dinamismo di chi vive e lavora nella via».

«Complimenti a quest’esempio luminoso di unità d’intenti – Francesca Frenquellucci, assessora con delega alle Attività economiche -. Ricordo ancora quando abbiamo lanciato il bando del centro commerciale naturale e il feedback istantaneo ricevuto. Un riscontro entusiasta che ha portato, in 10 giorni, a ideare il progetto che oggi concretizziamo. È una grande soddisfazione che testimonia la fiducia nell’Amministrazione dimostrata anche da altre realtà di Pesaro, come raccontano gli esempi di via Tebaldi, gli eventi del Sampietrino e i progetti di via Castelfidardo». 

«L’obiettivo dell’associazione It’s Pesaro – raccontano Eliana Melillo e Riccardo Del Bene – è far riscoprire ai cittadini e far conoscere ai turisti la nuova vita e le tante eccellenze di una delle principali e storiche arterie di congiunzione tra la Porta Rimini e il centro storico, in un tratto denso di luoghi importanti, simbolo della cultura pesarese. Un percorso denso di cultura arricchito dalla presenza di tanti artigiani, designer, commercianti, botteghe storiche, ristoranti, enoteche e drink bar (22 attività in totale) che, con concept nuovi e di qualità, stanno rendendo Via Passeri il nuovo food district pesarese». Raccontato anche nelle pagine web del nuovo portale Viapasseri.com dove sarà pubblicato il palinsesto eventi aggiornato e «che mostra la nuova identità dell’area attraverso le persone e le attività aderenti all’associazione, con gli scatti della fotografa Francesca Sani e il progetto a cura dell’agenzia Forma29. Uno strumento importante e funzionale al racconto della città pensato anche per Pesaro Capitale italiana della cultura 2024» aggiungono Melillo e Del Bene.  

«Ci siamo! – spiega Fabio Masini, direttore del Conservatorio –. Da un paio anni, come Conservatorio, abbiamo aperto le nostre professionalità alla città mettendoci a disposizione per iniziative come quella di “It’s Pesaro” capaci di valorizzare gli spazi della città e renderli luoghi di incontro e laboratori di musica e intrattenimento». Presenti ai “Mercoledì di Via Passeri” anche agli educatori dell’associazione LiberaMusica che, nel corso della rassegna, realizzerà due appuntamenti con laboratori dedicati ai bambini (date e prenotazioni saranno pubblicati nel sito Viapasseri.com).  

Prevista l’apertura serale di negozi e botteghe e, per questa terza edizione, anche della Biblioteca San Giovanni e del Museo Nazionale Rossini, che proporranno laboratori e iniziative nei loro spazi e lungo la via.  

«Sarà un bel modo per festeggiare i tre anni del Museo – aggiunge Luca Montini, di Sistema Museo – grande attrattore della via pronto a recupere, per questo suo terzo anno di vita, gli accessi mancati durante la pandemia. Quello offerto dai “Mercoledì di Via Passeri” è un bel punto di partenza per rilanciare l’offerta museale in quest’estate che si preannuncia davvero significativa per numeri e collaborazioni».  

Tra le proposte anche quella in programma nella sede di Palazzo Antaldi della Fondazione Cassa di Risparmio, che accoglierà la rassegna video “Palcoscenico Marche – Architetture, ambiente ed arti nella Provincia di Pesaro e Urbino” in collaborazione con Regione Marche e AMAT – Associazione Marchigiana Attività Teatrali.