Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Urbino, venti contagi tra medici: chiusi due reparti. Ruggeri (M5S): «Serve un potenziamento»

La consigliera regionale: «Chiusi i reparti di cardiologia e rianimazione, la Regione deve fare la sua parte nella riorganizzazione»

Ospedale di Urbino

URBINO – Venti contagi all’ospedale di Urbino tra il personale sanitario, situazione critica.

Sono giorni caldi perchè il numero dei contagiati fra infermieri e medici al 9 gennaio era salito ad oltre 20 e questo ha costretto il Direttore Sanitario a far evacuare prima e chiudere poi il Reparto di Cardiologia e successivamente è stato chiuso anche il Reparto di Rianimazione.

In questo contesto sono stati sospesi e rinviati tutti gli interventi chirurgici programmati e il Reparto di Medicina non accetta più pazienti.

Il consigliere regionale Marta Ruggeri ha presentato una interrogazione a carattere d’urgenza. «Ci è dato sapere da più fonti che il personale medico è sotto pressione e stremato, visto il perdurare di una situazione anomala quale quella che sta attraversando questo nosocomio, dovuto in particolare al fatto che nonostante lo stesso sia stato classificato come Ospedale Covid Free, di fatto è sempre stato in prima linea contro l’emergenza Covid-19.

Qui è stata dedicata un’area esclusiva per pazienti Covid composta di oltre 10 posti, con previsione di ampliamento di ulteriori 6 posti letto».

La consigliera Ruggeri fa sapere che «nella seduta del 09/06/2020 è stata bocciata la mozione numero 697 ad oggetto: “Coronavirus Covid-19: Piano di riorganizzazione della rete ospedaliera in modo diffuso sul territorio” con la quale si proponeva di suddividere l’incremento dei posti letto di terapia intensiva e semi-intensiva privilegiando i presidi ospedalieri pubblici avendo cura di assicurare la separazione dei percorsi Covid-19 e Covid-Free all’interno della stessa struttura. Con la successiva Delibera di Giunta numero 751 del 16 giugno 2020 viene confermata l’esclusione dalla riorganizzazione l’Ospedale di Urbino, a parte una destinazione di fondi per l’ampliamento del Pronto Soccorso, nonostante venga considerato strategico per l’intero entroterra della Provincia di Pesaro e Urbino».

Motivi per cui la Ruggeri chiede al Presidente e l’Assessore competente di sapere qual è la situazione reale ad oggi rispetto ai fatti descritti sopra e se è intenzione della Giunta prevedere il potenziamento, di personale e mezzi, dell’Ospedale di Urbino.