Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Truffe telefoniche ad Urbino, nel mirino bancomat e assicurazione: due denunce

I carabinieri della compagnia di Urbino hanno incastrato due campani che hanno raggirato due urbinati. Massima allerta

I carabinieri di Urbino

URBINO – Finta operatrice Bnl tenta di truffare un uomo di mezza età, incastrata dai carabinieri. Donna raggirata per un’assicurazione: due denunce.

La donna ha spiegato che il conto corrente del signore era soggetto a tentativi di prelievo tramite carta di credito. Per bloccare questa pratica avrebbe dovuto comunicare il suo pin personale.

La vittima ci è cascata e ha comunicato il pin e il suo conto corrente si è sgonfiato di 3.000 euro. Ma non è l’unico caso perchè un’altra truffa ha interessato una signora che, attraverso internet, ha cercato un’assicurazione online per il motorino del figlio.

Trovato il sito più appetibile si è fatta inviare il preventivo sul cellulare. Tutto ok e pagamenti su carte prepagate con riferimenti su Whatsapp. Fatto sta che l’assicurazione non è mai arrivata e le carte prepagate dopo l’accredito sono state azzerate.

La Compagnia Carabinieri di Urbino diretta dal capitano Renato Puglisi ha indagato sui fatti e non ha mollato la presa. Tassello per tassello, è riuscita a risalire, dunque, ai truffatori. Entrambi campani, denunciati a piede libero. Importante, in tutti questi impataccati raggiri è la prevenzione per non cadere nelle trappole. I carabinieri segnalano ingannatori sanitari che, all’ apparecchio telefonico offrono vaccini immediati a basso costo.