Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Urbino, bottigliata in faccia a coetaneo: minorenne denunciato

La vittima ha subito ferite guaribili in 20 giorni. Il fatto è avvenuto nel parco della Resistenza, alla fortezza Albornoz. I due sono entrambi italiani

URBINO – La lite fra quindicenni finisce con una bottiglia di birra rotta in faccia al coetaneo. Denunciato minorenne alla Procura dei minori per il reato di lesioni personali aggravate.

La compagnia dei carabinieri Urbino ha proceduto a raccogliere la denuncia dei genitori della vittima e ricostruire il quadro di quanto accaduto il 6 marzo arrivando a deferire il giovane.

Secondo le indagini all’interno del parco della Resistenza, alla fortezza Albornoz, il 6 marzo scorso, per futili motivi, dettati dall’abuso di sostanze alcoliche, un 15enne e un 16enne si sono presi a botte. Una escalation di violenza fino a che il 15enne ha preso una bottiglia di birra comprata in un supermercato e l’ha rotta in faccia al 16enne, un suo conoscente. Sono entrambi italiani, residenti a Urbino, conoscenti.

Il colpo inferto ha causato ferite lacero contuse, tanto che il giovane ha avuto 20 giorni di prognosi. Il ragazzo ha subito tagli al sopracciglio, alla palpebra e alla guancia.

Sul posto è intervenuto il radiomobile oltre al 118. Un episodio che potrebbe portare anche a una denuncia reciproca. E a ulteriori indagini sul supermercato che ha venduto la birra a minorenni.

La compagnia dei carabinieri di Urbino, diretta dal capitano Renato Puglisi, parla di una recrudescenza del fenomeno di atti violenza tra giovani, un caso che genera preoccupazione. Un contesto in cui il lockdown non aiuta alla socializzazione. Si sono registrati infatti altri casi e a giorni ci saranno altre indagini che arriveranno a chiudersi.