Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Urbino, atti sessuali durante la lezione online: professore si dimette

Il docente in questione è uno dei più rispettati e stimati della facoltà: critico d’arte, curatore e protagonista del mondo delle arti. Ecco cos'è accaduto

Didattica a distanza

URBINO – Ha rassegnato le sue dimissioni il professore dell’Accademia di Belle Arti di Urbino finito nell’occhio del ciclone durante una lezione in Dad (Didattica a distanza).

Il professore, durante una videoconferenza con gli studenti, credendo erroneamente che la telecamera del proprio computer fosse disattivata, si è lasciato andare ad atti sessuali con un’altra persona. I fatti si sarebbero consumati prima della pausa natalizia: il docente, a correlazione della lezione che stava volgendo al termine, avrebbe condiviso in Dad un filmato; credendo di non essere più inquadrato, si sarebbe lasciato andare a comportamenti molto poco consoni.

Agli studenti collegati si è così presentata una scena surreale: il docente stava consumando un atto sessuale in diretta con un’altra persona. La vicenda è stata immediatamente riportata al direttore dell’Accademia di Belle Arti, Luca Cesari, che ha convocato il docente: da lì a breve, sono arrivate le dimissioni da parte dell’accademico che avrebbe anche scritto una lettera ai propri studenti scusandosi di quanto successo.

Il professore in questione è uno dei docenti più rispettati e stimati della facoltà: critico d’arte, curatore e protagonista del mondo delle arti. Forse la scarsa dimestichezza con i mezzi tecnologici con cui oggi, ogni docente di ordine e grado, è chiamato suo malgrado a confrontarsi, è stata il motivo dell’accaduto.