Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Umberto Carriera, il ristoratore disobbediente va dalla d’Urso e divide l’opinione

È stato ospite di diverse trasmissioni nazionali, ha protestato aprendo il proprio locale dopo le 18. Il sindaco ha definito questa azione "pagliacciata". L'imprenditore crea polemica anche sui social

Carriera da Barbara D'Urso

PESARO – È sulla bocca di tutti, intervistato dalle Tv nazionali, da Tv8, Sky Tg24 e Pomeriggio 5 con Barbara D’Urso. Umberto Carriera è il ristoratore disobbediente che ha indetto una manifestazione sit-in in piazza del Popolo lunedì scorso, 26 ottobre, dopo l’uscita del dpcm che pensalizza il settore in cui lavora, e che subito dopo ha ospitato nel suo locale La Macelleria imprenditori e operatori di settore, dopo le 18. Non ha impiegato molto ad arrivare la Polizia che lo ha fatto chiudere.

Una forzatura stigmatizzata dal sindaco Matteo Ricci che ha parlato di «una pagliacciata pericolosa e inaccettabile». È stato segnalato alle autorità giudiziarie per l’inosservanza delle norme.

È stato quindi ospite di varie trasmissioni in cui ha lanciato nuove provocazioni come «Sono pronto ad aprire ogni giorno uno dei miei sei ristoranti. Siamo di fronte ad una forte crisi sanitaria, economica e sociale. Il mio gesto, aprendo oltre l’orario consentito vuole sollecitare le istituzione ad un forte cambio di direzione. Non mi fermerò lo devo agli imprenditori».

Lo scontro a distanza con il sindaco Ricci che ha detto: «Il ristorante La Macelleria è stato chiuso per diversi giorni: Questore e Prefetto stanno valutando penalità pesanti. Ringrazio le Forze dell’Ordine e la Polizia Municipale per l’intervento immediato e intelligente. Dobbiamo sconfiggere il virus e la crisi economica con equilibro. È legittimo protestare e alzare la voce, ma sono inaccettabili pagliacciate pericolose contro la legge».

Carriera risponde così: «Una manifestazione pacifica, una protesta a cena con tanti imprenditori, nel pieno rispetto delle normative anti-covid. Migliaia di cittadini da tutta Italia mi stanno chiamando e scrivendo, presto sarò da loro. Faccio fatica ad interfacciarmi con chi strumentalizza e cavalca l’onda, definendo tutto una “pagliacciata” ed usando toni aggressivi da rissa verbale. A maggior ragione se ricopre un ruolo istituzionale».

Il popolo social si divide tra chi è pro e contro la sua forzatura. E non sono mancate le entrate a gamba tesa sul personaggio che si sta creando. La pagina del Pdm (Ma sta zitto pesarese di merda) si è mobilitata per comprendere se l’apparizione di Carriera nella lista dei 150 imprenditori Under30 migliori firmata Forbes Italia fosse veritiera o falsa. La pagina ha svelato con tanto di screenshot la mail ricevuta dal responsabile di Forbes Italia: «Abbiamo chiesto tramite una nostra follower direttamente al coordinatore della rivista, che ci ha confermato quello che pensavamo: è tutto falso, totalmente inventato».

https://www.facebook.com/stazittopdm/posts/2795764444014369