Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Ucchielli: «Chiediamo uno studio di fattibilità per un treno che colleghi la valle del Metauro a quella del Foglia»

Il sindaco dopo lo stanziamento di fondi per l'arretramento della ferrovia a Pesaro. «Opportunità anche per Vallefoglia, Fossombrone, Fano, Urbino»

Ferrovia

VALLEFOGLIA – Trenino di superficie, il Comune di Vallefoglia spinge il progetto. Il sindaco Palmiro Ucchielli e Presidente dell’Unione dei Comuni Pian del Bruscolo, dopo l’approvazione da parte del Ministero delle Infrastrutture dell’arretramento della ferrovia adriatica nel tratto pesarese, rilancia la proposta di uno studio di fattibilità di un collegamento ferroviario con le aree interne ed in particolare fra le vallate del Metauro e del Foglia.

«Il tratto ferroviario Pesaro, Fano, Fossombrone, Urbino, Schieti, Ca’ Gallo e Borgo Massano di Montecalvo in Foglia, Rio Salso di Tavullia, Montecchio di Vallefoglia e Pesaro, collegato alla nuova stazione ferroviaria che dovrebbe sorgere nella zona di Villa Fastiggi, offrirebbe un’ottima opportunità alle numerose aziende operanti nell’entroterra per migliorare la logistica ed incentivare gli scambi commerciali – spiega Ucchielli – Si chiede nuovamente pertanto al Ministero delle Infrastrutture, alle Ferrovie dello Stato e alla Regione Marche di avviare con urgenza un percorso di studio di fattibilità per collegare le aree costiere con le zone interne delle due vallate dove operano la maggior parte delle imprese e delle aziende del pesarese, che coprono circa l’ottanta per cento dell’economia provinciale. Ringrazio pertanto il Sindaco del Comune di Pesaro Matteo Ricci che con la sua proposta è riuscito a ottenere dal Ministero delle Infrastrutture il parere favorevole all’arretramento della ferrovia che senz’altro favorirà non solo l’economia ma anche il turismo e i pendolari che per motivi di lavoro e di studio giornalmente si devono spostare da una località all’altra».

Il sindaco Ucchielli chiude: «Soprattutto in questo periodo dove le Pubbliche Amministrazioni devono senz’altro incentivare la ripresa economica anche attraverso le opere infrastrutturali, conclude il Sindaco, dobbiamo necessariamente impegnarci per ridurre l’inquinamento atmosferico con una mobilità sempre più eco sostenibile e questo progetto di un nuovo collegamento ferroviario tra costa ed entroterra contribuirebbe a raggiungere tale obiettivo incrementando e favorendo una crescita industriale e commerciale di tutto il territorio».