Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, il tg delle buone notizie e della comunicazione gentile

Con la firma di un protocollo anche i più piccoli contribuiranno a diffondere i concetti di serenità e responsabilità- Obiettivo del Comune pesarese promuovere la cultura della positività

Giuliana Ceccarelli
L'assessore Giuliana Ceccarelli


PESARO – Promuovere la cultura della positività e l’uso di parole e forme cortesi nell’esprimersi, è l’obiettivo del Comune di Pesaro che ha ufficializzato l’adozione del Protocollo per la comunicazione gentile, un modello «più attento e rispettoso delle differenze, bisogni, fragilità così come alle ricchezze, alla bellezza e all’impegno esistenti in tutte le Ioro forme all’interno e all’esterno del Municipio». 

«Valorizziamo la delega che ricopro da febbraio 2020 – spiega Giuliana Ceccarelli, assessore alla Gentilezze – e che il Comune ha scelto per far parte della Rete nazionale degli assessori alla Gentilezza promossa dal movimento Mezzopieno. Con tale azione raccogliamo l’invito a lavorare sugli aspetti positivi della vita: quelli dell’incontro, dell’amore e della solidarietà. Elementi in grado di generare un circolo virtuoso di benessere su cui l’Amministrazione crede e sui quali è pronto a investire».

Il Protocollo promuove la cultura della positività e ricerca un mondo più gentile di comunicare con un modello che si articola in 7 principi: responsabilità, rispetto, negoziazione, trasparenza, generatività, accessibilità, visibilità. «Indicazioni che l’amministrazione e il consiglio comunale utilizzerà nel svolgere i suoi compiti e nel relazionarsi con i cittadini e gli altri enti – precisa Ceccarelli – e che cercherà di diffondere attraverso attività di promozione e sensibilizzazione». 

A partire dai più piccoli: i bambini e ragazzi della città saranno infatti chiamati a far parte, nelle prossime settimane, della Redazione gentile comunale e a realizzare un Tg della Buone Notizie trasmesso sui canali dell’ente e dell’associazione Mezzopieno. I più piccoli saranno stimolati a rapportarsi gli uni con gli altri con accoglienza ed empatia e a diffondere le pratiche di gentilezza e positività. «È un progetto che concretizza il principio di Generatività del Protocollo che invita alla diffusione delle buone pratiche e notizie e ad adottare un modello informativo positivo che attenui la rivalità, la polemica e la conflittualità» conclude Ceccarelli che, nei prossimi giorni, incontrerà i dirigenti scolastici per raccogliere le adesioni degli studenti pesaresi.