Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Tavullia, in bici o a piedi nei quattro sentieri naturalistici nella vallata del Foglia

Il Comune ha presentato quattro percorsi che si snodano tra bellezze paesaggistiche e storia. «Si arricchisce l'offerta turistica»

La presentazione dei sentieri

TAVULLIA – Tra storia, natura e bellezze paesaggistiche, ecco la rete dei Sentieri storici del Comune di Tavullia. L’obiettivo dell’amministrazione comunale è quello di realizzare una rete sentieristica interattiva, fruibile da una vasta gamma di escursionisti, adulti e bambini, con lo scopo di valorizzare il patrimonio paesaggistico, culturale e naturalistico di Tavullia. La rete sarà utilizzabile per scopo didattico-divulgativo, ricreativo e sportivo e potrà essere percorribile a piedi o in Mountain bike.

«Il progetto si articola in tre fasi – premette l’assessore al Turismo di Tavullia Patrizio Federici – In questa prima fase abbiamo realizzato una serie di percorsi nella zona di Tavullia ed in quella di Babbucce, successivamente la rete si allargherà anche alle frazioni di Padiglione, Case Bernardi, Rio Salso e Belvedere Fogliense. L’ultimo step prevede il collegamento della sentieristica di Tavullia e delle frazioni con quella dei Comuni limitrofi in modo da avere un percorso naturalistico che possa collegare la costa alle frazioni di Tavullia collegate nella vallata del Foglia passando per Tavullia e Gradara».

Sono stati individuati quattro percorsi che si snodano perlopiù lungo un itinerario già esistente in forma di strada carrabile, strada asfaltata o strada interpoderale. Su ogni percorso è stata installata apposita segnaletica verticale ed apposita cartellonistica turistica. Il “sentiero delle Querce” (segnaletica gialla) parte da Tavullia centro e si estende per 6,7 km raggiungendo un dislivello massimo di 184 mt, il “sentiero dei Mandorli” (rosso) che si snoda da Tavullia centro per 9,8 km raggiungendo un dislivello massimo di 115 mt, il “sentiero Lago Babbucce” (verde) che parte dalla frazione di Babbucce prosegue per 16 km e raggiunge un dislivello massimo di 250 mt ed infine il “sentiero Monte Benda” (blu) che parte dal parcheggio del ristorante Vecchia Strada si estende per 13 km e raggiunge un dislivello massimo di 194 mt. Tutti e quattro i sentieri sono itinerari semplici e quindi facilmente percorribili per consentire a tutti di godere delle bellezze nauralistiche del nostro territorio.

«Un progetto molto interessante – spiega la sindaca di Tavullia Francesca Paolucci – Arricchisce l’offerta per i turisti che arrivano a Tavullia e che ora potranno godersi le bellezze naturalistiche del nostro territorio passeggiando immersi nel verde delle nostre colline, consentirà anche ai tavulliesi di scoprire luoghi del proprio comune che magari non conoscevano e, infine, favorisce le sinergie con i Comuni vicini creando nuove opportunità di sviluppo e offrendo un servizio che prima non c’era». 

All’iniziativa di ieri (domenica 8 Maggio) hanno partecipato, oltre all’assessore Patrizio Federici e alla sindaca Francesca Paolucci, anche il consigliere regionale Andrea Biancani ed il vicesindaco di Gradara Thomas Lenti.