Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Tavullia, anni di maltrattamenti alla moglie: 53enne finisce in carcere

I carabinieri hanno dato esecuzione a un ordine di custodia cautelare. Le prove sono state definite solide e l'incubo è finito

Violenza sulle donne, violenza domestica, stalking, violenza di genere

PESARO – Maltrattamenti e botte alla moglie, arrestato un 53enne di Tavullia accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni.

Un rapporto di prevaricazione che andava avanti da tempo ma che la moglie non aveva il coraggio di denunciare. Dopo l’ultimo episodio di violenza e l’ennesimo litigio, la signora non ha retto e ha trovato la forza di dire tutto ai carabinieri.

I militari hanno quindi ricostruito anni di vessazioni e prevaricazioni, tali da far scattare nella signora uno stato d’ansia emotiva. Gli inquirenti hanno messo in fila una serie di prove, tali da convincere il giudice a emettere un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. L’uomo, disoccupato e dipendente dal reddito della moglie, è stato trasferito a Villa Fastiggi.