Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Tamponi per disabili anche se vaccinati, l’appello della consigliera Vitri: «Fermare questo supplizio»

La consigliera regionale chiede la revoca immediata di una circolare della Giunta sui protocolli nei centri diurni

URBINO – Tamponi anche se vaccinati per i disabili, la consigliera Micaela Vitri parla di “un supplizio da evitare”

«Perchè il green pass vale per tutti tranne che per i disabili? Ad esempio in un centro diurno con decine di disabili, come Francesca di Urbino che ne ospita 45, lo screening richiede un impegno di ore diventando una sorta di calvario.

La circolare inviata dalla Regione Marche il 18 giugno ai Direttori del distretto Asur Marche, Coordinatori degli Ambiti Territoriali Sociali, rappresentanti degli enti gestori e per conoscenza alla Direzione Generale Asur Marche, Direzione Sanitaria Asur Marche, al Responsabile dei Servizi di integrazione socio sanitaria e al Dirigente del Servizio Politiche Sociali e Sport, prevede uno screening periodico con tamponi ogni quindici giorni agli operatori e agli ospiti dei centri diurni nonostante abbiano completato il ciclo vaccinale».

La consigliera Vitri è furiosa. «Perpetuare un test periodico è una sorta di “violenza” soprattutto nei confronti delle persone disabili, che molto spesso non tollerano la pratica invasiva nel cavo orofaringeo, dal momento che questi ultimi e i loro famigliari sono vaccinati. Pertanto chiedo, a seguito della lettera inviata all’Assessore Saltamartini il 27 ottobre scorso alla quale non è mai stata data risposta, di revocare con la massima urgenza l’inaccettabile circolare del 18 giugno 2021».