Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Super Green pass, controllate tra Pesaro e Urbino 24 mila persone: 182 multe e 2 denunce durante le feste

Verifiche rafforzate da parte delle forze dell'ordine presiedute dal Prefetto Tommaso Ricciardi . C'è anche chi ha violato la quarantena. Controllati anche i locali

I carabinieri di Pesaro

PESARO – Controlli anticovid, violazioni e multe: il bilancio delle feste natalizie.

Durante il periodo di festività natalizie e di fine anno, a seguito delle Riunioni Tecniche di Coordinamento delle Forze di Polizia presiedute dal Prefetto Tommaso Ricciardi nel corso delle quali si sono recepite le direttive emanate dal Ministero dell’Interno sulle recenti disposizioni normative in materia di Green pass, è stata programmata una intensificazione di mirati servizi di controllo sull’osservanza delle misure di contenimento anti Covid-19 da parte delle Forze di polizia e delle Polizie locali.

Con apposite ordinanze settimanali adottate dal Questore, assunte in sede di opportuni Tavoli tecnici, sono stati disposti piani coordinati di controllo per la verifica delle misure assieme alla pianificazione di servizi di ordine pubblico attuati con il concorso di tutte le Forze di Polizia territoriali.

Nell’arco temporale che va dal 6 dicembre 2021 (entrata in vigore della certificazione verde “rafforzata” per la fruizione dei servizi) al 2 gennaio 2022 sono state controllate 24.422 persone e sono state contestate 149 violazioni. Nello stesso periodo sono stati controllati 2.224 esercizi commerciali con contestazione di 33 illeciti ai relativi titolari. Sono state anche denunciate 2 persone per inosservanza del divieto di quarantena.

Per la giornata di Capodanno, viste le restrizioni imposte dal governo per evitare ulteriori contagi ed assembramenti, sono stati interessati tutti i Sindaci dei Comuni della provincia affinchè attraverso i rispettivi Corpi di Polizia locale vigilassero sul rispetto del divieto di feste, serate danzanti ed eventi a queste assimilabili da parte dei titolari dei locali presenti nei loro territori.

Al riguardo è stata determinante anche l’opera di sensibilizzazione messa in atto dalle Associazioni di categoria nei confronti dei propri associati sul rispetto delle indicazioni impartite dal Governo.

La Prefettura continua a raccomandare l’osservanza delle norme finalizzate al contenimento dell’epidemia virale, ribadendo che la scrupolosa condotta di ciascun singolo individuo contribuisce alla tutela dell’intera collettività.