Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Strage di Corinaldo, grazie all’impegno del Comune di Fano, la Regione istituisce la ‘Giornata del divertimento sicuro’

Verrà celebrata per la prima volta l’8 dicembre prossimo. Cucchiarini: «L’attenzione va tenuta alta concertando con le istituzioni, le Forze dell’ordine e le attività economiche, un sistema per rendere sicuro il divertimento dei giovani»

Le vittime della strage alla Lanterna Azzurra di Corinaldo
Le vittime della strage alla Lanterna Azzurra di Corinaldo

FANO – Mai più stragi come quelle di Corinaldo. Grazie all’impegno dell’amministrazione della città della Fortuna, la Regione, ha istituito la ‘Giornata del divertimento sicuro’ perché quanto avvenuto non si ripeta mai più.

Ad annunciarlo l’assessora Sara Cucchiarini che ha voluto fare memoria una volta di più di quanto accaduto nella notte tra il 7 e l’8 dicembre in una discoteca di Corinaldo dove, persero la vita una giovane madre e 5 adolescenti, tra cui la fanese Benedetta Vitali: «L’Assemblea legislativa delle Marche ha recepito il nostro invito del novembre scorso dove l’avevamo sollecitata ad istituire, per l’8 dicembre, la ‘Giornata regionale del divertimento in sicurezza’»

Poggiando quel tragico evento, Seri ha ricordato il dolore che ha provato la comunità fanese per la scomparsa della giovane Benedetta: «Ad inizio dicembre avanzammo alla Regione la richiesta per l’istituzione della ‘Giornata per il divertimento in sicurezza’: dopo il via libera della giunta fanese, la delibera è stata approvata dal consiglio comunale nella seduta di venerdì 27 novembre».

 la ‘Giornata del divertimento sicuro’
la ‘Giornata del divertimento sicuro’

La Cucchiarini ha ricordato anche le basi del percorso avviato: «Abbiamo accolto le indicazioni dell’associazione Cogeu, formata da genitori e ragazzi, nata all’indomani dei fatti di Corinaldo. In questo modo siamo voluti essere al fianco alle tante famiglie, anche fanesi, coinvolte in quella tragica vicenda condividendo insieme a loro il principio fondamentale della sicurezza nei luoghi di divertimento. L’attenzione va tenuta alta concertando con le istituzioni, le Forze dell’ordine e le attività economiche, un sistema per rendere sicuro il divertimento dei giovani».

«Oggi possiamo affermare – conclude il sindaco Seri – che la volontà e le iniziative messe in campo dal Comune di Fano sono state un riferimento e, forse anche un pungolo, per far sì che la Regione istituisse questa importante ‘Giornata regionale del divertimento in sicurezza’ che verrà celebrata per la prima volta l’8 dicembre prossimo».