Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Sicurezza, Cartoceto e il progetto da 200 mila euro per telecamere diffuse e lettura targhe

Il sindaco Enrico Rossi ha incontrato il sottosegretario Molteni: «Speriamo sia presto finanziato per prevenire la criminalità»

L'incontro tra il sindaco di Cartoceto Rossi e il sottosegretario Molteni assieme al deputato Marchetti

CARTOCETO – La sicurezza sui territori soprattutto nei mesi estivi, la necessità di incrementare il numero degli agenti di polizia locale e di innovare le strumentazioni in loro possesso. Sono stati questi i temi principali oggetto dell’incontro che si è svolto sabato a Civitanova Marche, tra alcuni sindaci di centrodestra dei comuni costieri marchigiani, alla presenza del Sottosegretario al Ministero dell’Interno Nicola Molteni.

«Un momento di confronto prezioso e soprattutto dall’approccio concreto, come amano fare gli amministratori locali – spiega il sindaco di Cartoceto Enrico Rossi – che ho avuto il piacere di coordinare grazie all’onorevole Riccardo Augusto Marchetti, commissario nazionale Lega Marche».

Si è inoltre parlato anche di videosorveglianza integrata sui territori e delle risorse ad essa dedicate. «Grazie ai 90 milioni di euro stanziati dal Decreto Salvini D.L. 113/2018 – evidenzia il sindaco Rossi – molti Comuni hanno presentato progetti di videosorveglianza e telecontrollo stradale, con l’obiettivo di prevenire atti di illegalità e criminalità diffusa, soprattutto quelli a carattere predatorio, sorvegliare aree con elementi di particolare criticità, favorire la repressione degli atti criminosi, controllare i punti di accesso e di uscita dai propri territori locali».

«Come Comune di Cartoceto – puntualizza il sindaco – abbiamo presentato un progetto per un importo totale di 205 mila euro, per la realizzazione di un sistema integrato di videosorveglianza, che include telecamere ambientali diffuse e sistemi di lettura targhe posizionati nelle zone di confine, i cui dati ed immagini siano convogliati in un’unica centrale operativa gestita dalla polizia locale. L’auspicio è ovviamente quello di vedere presto finanziato questo importante intervento, con il quale siamo fiduciosi di poter riscontrare un’attesa crescente dei cittadini, quella di vivere e sentirsi al sicuro in un territorio maggiormente presidiato e protetto».