Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Screening di massa: tocca a Mondavio, Monte Porzio, Terre Roveresche, Gradara, Gabicce Mare e Tavullia

Inizierà il 16 gennaio e terminerà il 21 gennaio: dalle 8.30 alle 13 e dalle 15 alle 19; giovedì 21gennaio sarà possibile effettuare il tampone soltanto nell’arco della mattinata

Castello di Gradara

PESARO – Prosegue la campagna di screening gratuito di massa nel pesarese. Dopo gli ottimi risultati, per quello che concerne la partecipazione, di Fano, Mondolfo, San Costanzo, Cartoceto, Mombaroccio, inizieranno dalla giornata del 16 gennaio in altre due aree vaste del pesarese.

La prima campagna di monitoraggio riguarderà i comuni di Mondavio, Monte Porzio, Terre Roveresche. Inizierà il 16 gennaio e terminerà il 21 gennaio; si terrà presso la palestra comunale (ex bocciodromo) di Orciano, dalle 8.30 alle 13 e dalle 15 alle 19; giovedì 21gennaio sarà possibile effettuare il tampone soltanto nell’arco della mattinata.

Nella stessa finestra di tempo (16-21 gennaio) lo screening verrà effettuato anche per i Comuni di Gradara, Gabicce Mare e Tavullia. I test verranno effettuati presso il Palazzetto dello Sport di Gradara (via Tavullia 4/h), dalle ore 8,30 alle 13 e dalle ore 15 alle 19, ad eccezione di giovedì 21 gennaio che sarà solo il mattino.

Per effettuare i tamponi rapidi non sarà necessaria la prenotazione: basterà presentarsi nelle date e negli orari previsti con il modulo di richiesta Test Antigenico rapido Covid 19 compilato, scaricabile sui siti dei comuni o distribuito dai volontari della Protezione Civile e Croce Rossa presenti fuori dalla struttura. Il risultato sarà fornito in circa 15-30 minuti.

Non possono partecipare allo screening coloro che hanno sintomi che indichino un’infezione da Covid-19,in questo caso si deve contattare il medico di Assistenza primaria; coloro che sono in malattia per qualsiasi motivo. Persone risultate già positive al Covid-19 negli ultimi 3 mesi o anche i soggetti che Persone attualmente in quarantena o in isolamento fiduciario.