Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, agli over 65 in dono 3000 saturimetri per misurare l’ossigeno nel sangue

Il Comune annuncia l'operazione finanziata con 40 mila euro, residui del milione ottenuto dalla città per essere una delle più colpite dal Covid. Ricci: «Obiettivo: proteggere anziani e malati»

PESARO – Si chiama saturimetro e serve a misurare l’ossigenazione del sangue: è importante per sapere se i polmoni riescono ad assumerne in quantità sufficiente dall’aria che respiri. In questa fase di pandemia, è un dispositivo che può fornire indicazioni molto utili.

Dopo i Bonus Spesa, i Bonus Bambini 0-14 e il Blocco Attività, il Comune di Pesaro mette in campo un altro importante aiuto per i pesaresi: «Tremila saturimetri per le famiglie con over 65». Lo annuncia il sindaco Matteo Ricci, che commenta così l’intervento: «Dopo l’operazione dei Buoni, del milione di euro ottenuto dalla città di Pesaro per essere stata una delle città più colpite dal coronavirus, risulta un residuo di circa 40 mila euro. Abbiamo deciso quindi, insieme all’assessore Pozzi e grazie alla collaborazione di Aspes, di acquistare questi apparecchi. I saturimetri – spiega Ricci – verranno consegnati dai volontari di Quartiere alle famiglie con over 65, che ne hanno necessità. Un’altra bella operazione questa volta dedicata alle persone di età più elevata. Sono proprio gli anziani e i malati coloro che dobbiamo proteggere di più, e la misurazione del livello di ossigeno nel sangue è fondamentale come prevenzione e controllo. Entro fine mese ci arriverà la fornitura – conclude il sindaco di Pesaro – e nei prossimi giorni saremo più precisi sui criteri di distribuzione».

Intanto nei quartieri prosegue la distribuzione dei voucher di Bonus Spesa e Bambini 0-14. Ricci: «Un grazie enorme alla splendida squadra dei volontari di quartiere e Protezione Civile».