Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Sant’Angelo in Vado, scappa dopo l’incidente: quando viene raggiunto si spara con un fucile da caccia

Il 21enne è stato rintracciato dai carabinieri, ma una volta in camera ha preso un fucile e si è sparato in testa

Fucile da caccia

URBINO – Scappa dopo l’incidente, quando viene raggiunto in casa dai carabinieri si spara.

I militari della Compagnia Carabinieri di Urbino, sono intervenuti lungo la S.S. 687 Pedemontana nel comune di Lunano (PU), dove vi era stato un incidente stradale tra due autovetture, una delle quali datasi alla fuga. I militari, dopo essersi assicurati che non erano necessarie cure mediche ed eseguiti alcuni accertamenti, hanno iniziato le ricerche del fuggitivo. Sono riusciti ad identificare il responsabile, un 21enne di nazionalità italiana e originario della vallata del Metauro, il quale è stato raggiunto dagli operanti all’interno della propria abitazione, a Sant’Angelo in Vado.

Il giovane, al momento del controllo di polizia, per prendere e consegnare i propri documenti di identità ai Carabinieri, si è rifugiato nella propria camera da letto, sottraendosi per alcuni istanti alla vista dei militari. In tale frangente riusciva ad impossessarsi inaspettatamente di un fucile da caccia legalmente detenuto, esplodendosi un colpo che lo attingeva al volto e lo faceva decedere all’istante. Le ragioni di questo gesto sono verosimilmente riconducibili ad un eccessivo senso di colpa per l’incidente stradale causato. Gli accertamenti di p.g., immediatamente delegati dalla locale Procura della Repubblica, sono in corso da parte dei carabinieri.

© riproduzione riservata