Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

A San Lorenzo in campo la scuola è sempre più plastic free

Donate alla scuola dell'infanzia e primaria 225 borracce d’alluminio, 3 erogatori d’acqua purificata e 270 kit di posate. Dellonti: «Un piccolo ma significativo regalo che li sprona alla cultura ambientale»

San Lorenzo in campo la scuola sempre più Plastic Free
San Lorenzo in campo la scuola sempre più Plastic Free

SAN LORENZO IN CAMPO – San Lorenzo in Campo si conferma comune virtuoso. Non a caso, dal 2018, è entrato a far parte dell’elenco delle amministrazioni che possono fregiarsi di questo titolo proprio grazie alle iniziative ambientali messe in pratica.

L’ultima, in ordine cronologico, riguarda i giovani e la scuola. L’obiettivo? Rendere le scuole sempre più plastic free. Al riguardo, l’ultimo tassello, è stato aggiunto pochi giorni fa con la consegna da parte dell’amministrazione alle istituzioni scolastiche di ben 225 borracce d’alluminio destinate a tutti gli studenti della scuola dell’infanzia e primaria di San Lorenzo in Campo. Per l’occasione sono stati presentati diversi altri importanti interventi realizzati nelle ultime settimane, legati al progetto Plastic Free per le scuole.

Alla consegna erano presenti il Sindaco Davide Dellonti, il Vice-Sindaco ed Assessore ai Servizi Educativi Luciana Conti ed il, il capogruppo consigliere Matteo Allegrezza.

il Sindaco Davide Dellonti
il Sindaco Davide Dellonti

«È stata l’occasione – sottolinea Dellonti – per omaggiare i nostri studenti con un piccolo ma significativo regalo che li sprona alla cultura ambientale e della sostenibilità. Non solo risparmio e tutela della nostra buona acqua pubblica, risparmio e riduzione della produzione di rifiuti, in particolare la plastica, ma una occasione didattica di insegnamento ai nostri ragazzi. Questi interventi sono stati possibili grazie a due finanziamenti a fondo perduto che abbiamo ottenuto dall’AATO1 Idrico di Pesaro e Urbino grazie al progetto “I Giardini del Risparmio Idrico” da noi proposto, e dalla Regione Marche nell’ambito dei fondi ministeriali “0-6 anni” dell’annualità 2019. L’intervento complessivo si aggira attorno ai 20mila euro, all’interno dei quali vi è anche una quota di compartecipazione da bilancio comunale».

Nello specifico l’intervento complessivo ha riguardato la donazione di 225 borracce d’alluminio agli studenti della Scuola dell’Infanzia e Primaria; l’installazione di nuovi 3 erogatori d’acqua purificata, uno in aggiunta a quello già installato lo scorso anno, per il piano terra dell’Infanzia, e 2 per la Scuola Primaria; l’acquisto di 270 kit di posate, bicchieri, brocche e completo di stoviglie lavabili e riutilizzabili per la mensa scolastica; l’allestimento e messa in funzione della nuova ‘centrale di lavaggio’ per la mensa scolastica.

Con questo progetto, borracce per l’acqua unite alle stoviglie e bicchieri in materiale atto alla sanificazione, lavabile e riutilizzabile, la comunità andrà a risparmiare circa 20mila pezzi l’anno di piatti, ciotole, forchette coltelli e cucchiai, per oltre 100mila pezzi l’anno. 100 mila oggetti di plastica che non dovranno più acquistare e che non andranno a finire, come rifiuto, fra gli imballaggi plastici. Notevolissimo anche il risparmio di bottiglie d’acqua e bicchieri, che tenderà verso lo zero

«Per questo ulteriore passo – ha concluso il primo cittadino – ringraziamo tutto il personale della cucina della mensa e del refettorio in particolare la cuoca e coordinatrice generale Anna Maria Fontana, le insegnanti ed i collaboratori scolastici. Crediamo inoltre con questo nuovo sistema adottato di eliminazione pressoché totale della plastica, di contribuire ulteriormente a costruire una coscienza civica ed ambientale nei nostri ragazzi, sin da tenera età, così da crescere generazioni future sempre più attente a tali tematiche e pronte ad affrontare le sfide ambientali che ci attenderanno!».