Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, «la rotatoria sulle Siligate si farà» e ci saranno espropri. Poi ciclovia adriatica e asfaltature

Il sindaco di Pesaro Matteo Ricci fa tappa nel quartiere San Bartolo per annunciare i nuovi progetti anche per Colombarone e Fiorenzuola

Il sindaco incontra il Quartiere San Bartolo

PESARO – Rotatoria sulle Siligate e progetto per Colombarone. Per Fiorenzuola si pensa a nuovi parcheggi e al contrasto al degrado. È iniziato dal Centro Civico di Colombarone (Q6 – San Bartolo) “Sindaco X i Quartieri”, il tour del sindaco di Pesaro Matteo Ricci per «fare il punto insieme ai cittadini sulla città. D’altronde siamo già arrivati a metà del secondo mandato – ha sottolineato –. È importante definire le priorità future, fare un bilancio sui progetti realizzati e quelli in cantiere, confrontarsi su opportunità e criticità del territorio per dare risposte veloci e concrete».

Insieme a Ricci anche il vicesindaco Daniele Vimini, l’assessore con delega ai Quartieri Mila Della Dora, l’assessore all’Operatività Enzo Belloni e l’assessore alla Mobilità Heidi Morotti. Tra i temi caldi, la viabilità e sicurezza stradale, con l’annuncio del sindaco Ricci: «La rotatoria sulle Siligate si farà».

Prima tappa – Centro Civico di Colombarone.

Parte del cuore della frazione pesarese il tour nel Quartiere 6 del sindaco Ricci: «Un luogo importante per i cittadini, al quale l’Amministrazione ha recentemente destinato 40mila euro per la realizzazione di interventi necessari, cifra che si somma ai 13mila euro a disposizione del Quartiere per le esigenze manifestate dal consiglio».

Tra le domande dei residenti, la realizzazione della ciclabile e l’illuminazione della Statale: «Siamo pronti a partire con la gara della Ciclovia adriatica, i lavori dovrebbero iniziare ad aprile-maggio e terminare a fine 2022 – ha sottolineato Belloni -. L’illuminazione è tra le priorità dell’Amministrazione, cerchieremo di metterla in conto nel prossimo bilancio» mentre nell’agenda delle asfaltature, «i primi interventi saranno in strada del Boncio, via Dei Ciclamini, piazzale Colombarone, strada Vallugola».

Con Ricci e gli assessori anche il sindaco di Gabicce Domenico Pascuzzi, che ha spiegato ai presenti il progetto della rotatoria in via Gessara/Strada Ferrata: «L’ente capofila sarà Gabicce – spiega Pascuzzi – abbiamo già fatto una verifica preventiva con l’Anas. C’è fattibilità, il costo complessivo dovrebbe essere di 450mila euro, da dividere al 50% tra i due Comuni. Un progetto che si innesta con la Ciclovia adriatica».

Seconda tappa – Casteldimezzo.

In uno dei punti più alti del San Bartolo, a strapiombo sul mare, il sindaco ha incontrato i residenti, che tra i vari argomenti hanno sottolineato l’esigenza di rafforzare il servizio navetta e la mancanza di bagni pubblici. «Dobbiamo giocarci bene la partita del Pnrr e farci trovare pronti per i bandi legati soprattutto alla transizione ecologica: per questo servono idea progettuali – così Ricci, riferendosi al recupero della strada Del Mare dopo l’incendio del 2017 -. Sulle navette dobbiamo migliorare i servizi e incentivare i parcheggi fuori dalla zona del Parco San Bartolo». Ipotesi di una nuova piazzola di sosta dedicata ai servizi igienici: «L’idea è quella di un bagno pubblico, come quelli già inaugurati in viale Zara e vicino all’Ospedale».

Terza tappa – Fiorenzuola.

Fiorenzuola è uno dei siti protagonisti del progetto PINQuA “Borghi e castelli” presentato dal Comune di Pesaro e vincitore dei 15milioni di finanziamento previsti: «Siamo riusciti ad intercettare e ottenere i fondi dei bandi europei, alcuni dei quali saranno destinati al recupero del “Sentiero delle Passioni”, ora i cittadini chiedono parcheggi per turisti, posti riservati ai residenti e interventi mirati a contrastare il degrado degli edifici privati nel borgo».

Quarta tappa – Siligata.

Al Bar Claudia l’annuncio di Ricci: «Si va avanti con il progetto della rotatoria, che Anas finanzierà con 800mila euro. Ora dobbiamo correre con gli espropri, necessari perché il progetto è cambiato anche per andare incontro alle esigenze dei cittadini». Un intervento che i cittadini aspettano da diversi anni e che «comprenderà anche l’attraversamento della strada, una fermata e la pensilina autobus». Sulla sicurezza stradale: «Anas ci ha garantito la segnaletica, ma dopo quello che è successo con i guardrail bisognerà attendere per altri interventi. Approfittiamo del tempo di realizzazione della rotatoria per ripensare a un progetto di sicurezza della Siligata».

La prima tappa di “Sindaco x i Quartieri”, ricca di spunti per il futuro, che si è conclusa all’Azienda Agricola De Leyva.