Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro laboratorio politico, Ricci: «Ora nuovo Ulivo con M5s e Carlo Calenda»

Il sindaco parla dell'ingresso in giunta della pentastellata Frenquellucci. Esperimento replicato ora da Zingaretti

Matteo Ricci e Francesca Frenquellucci
Matteo Ricci e Francesca Frenquellucci

PESARO – Assessore dei 5 Stelle nella giunta di Matteo Ricci, anche Zingaretti chiama due pentastellati. E il sindaco Ricci propone un patto nazionale tra M5S e Pd per un nuovo Ulivo.

A Pesaro il laboratorio era stato accolto con molte polemiche del centrodestra. «Un anno e mezzo fa – ha detto Ricci sulla sua pagina social – con Francesca Frenquellucci siamo stati i primi in Italia ad allargare la giunta al Movimento 5 Stelle. In tanti ci hanno attaccato, ma in politica bisogna guardare sempre avanti. Adesso anche la sfida del nuovo segretario del Pd Enrico Letta sarà questa: rafforzare il Pd e contemporaneamente costruire un’alleanza europeista, ambientalista e riformista. Un nuovo ulivo con i 5 Stelle di Giuseppe Conte e con forze moderate e liberali come quella di Carlo Calenda».

Nicola Zingaretti come presidente della Regione Lazio ha fatto entrare due esponenti dei 5 Stelle per cementare l’asse tra democrat e pentastellati. Quanto a Letta segretario, Ricci è soddisfatto. Ritiene che Letta «sia in grado di rilanciare il partito sin da subito. Appare inoltre urgente definire un percorso di confronto che ci consenta di lavorare sull’identità, sul profilo, sulla forma organizzativa, sulle alleanze e sulla missione del Pd nel governo Draghi. A partire da ora, al lavoro per l’Italia; con le nostre idee per combattere la pandemia e rimettere in moto l’economia. E sul Recovery i sindaci e Comuni non possono che essere nella cabina di regia».