Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Protesta “no Green pass”, Matteo Ricci: «Denuncerò chi era sotto casa mia. E ho scritto al Ministro Lamorgese»

È furioso il sindaco di Pesaro: «Per 40 minuti hanno suonato il campanello e urlato». Ricci annuncia di aver scritto al Ministro sul tema della gestione dell'ordine pubblico: «Chiediamo serenità per le nostre famiglie»

Il sindaco Matteo Ricci furioso per quanto accaduto

PESARO – Il sindaco ha dato mandato al suo legale di denunciare chi si è presentato sotto casa sua per la manifestazione No Vax, no Green pass. E ha anche scritto al Ministro sul tema della gestione dell’ordine pubblico.

«Grazie a tutti per la solidarietà. Ho dato mandato al mio legale di denunciare tutti. È inammissibile quello che è successo e non sarà difficile individuare i responsabili. I social sono pieni di video in questo senso. Tutto ciò ha violato la libertà personale della mia famiglia e ha spaventato i miei figli. Sono dei vigliacchi e degli squadristi e ci fanno capire che idea di libertà hanno.

Il capo del movimento Io Apro ha fatto un video su Instagram davanti al portone di casa mia. Ho scritto al ministro Lamorgese perchè non è possibile che il corteo sia arrivato fino a casa del sindaco e che per 40 minuti abbiano suonato il campanello e urlato sotto casa senza che ci sia stato un intervento. È un’altra dimostrazione che i sindaci sono esposti su tutto. Chiediamo serenità per le nostre famiglie, questo può succedere a tanti sindaci».

Poi un messaggio: «Se volevano intimidirmi hanno ottenuto l’effetto contrario. Vaccinarsi è un dovere e il green pass è uno strumento utile per incentivare le vaccinazioni e garantire la ripresa economica, dobbiamo andare avanti col turismo e il ritmo di crescita del paese».