Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Picchia la moglie e le scaglia contro il pitbull, finisce in carcere a Pesaro

I carabinieri di Tor Bella Monaca hanno dato esecuzione a un ordine di carcerazione portando un 55enne al penitenziario di Villa Fastiggi

ROMA – Picchiava e maltrattava moglie e figli, arrestato 55enne che finisce in carcere a Pesaro. I carabinieri della stazione Roma Tor Bella Monaca hanno arrestato un romano di 55 anni, incensurato, in esecuzione di un’ordinanza che dispone la misura della custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Roma, su richiesta della locale Procura della Repubblica, con le accuse di maltrattamenti in famiglia e atti persecutori. L’uomo, secondo quanto più volte denunciato dalla moglie, avrebbe da sempre assunto, nei suoi confronti, comportamenti violenti sfociati in riferite aggressioni fisiche a suon di calci e pugni, che, successivamente, hanno riguardato anche i loro 2 figli. Le denunce, però, sono state successivamente ritirate dalla donna, che sperava in una redenzione del compagno.

Ma così non è stato. L’ultimo episodio si è verificato il 24 dicembre quando il 55enne, rincasato dopo un pranzo con gli amici, ha reagito ad una frase della donna. Ha afferrato la moglie facendole sbattere la testa più volte su un lavandino e colpendola con pugni su tutto il corpo, poi le avrebbe aizzato contro il proprio cane di razza pitbull che l’ha azzannata più volte alle gambe. Stessa sorte anche per il figlio e per la cognata, intervenuti in difesa della donna.

Come riporta l’agenzia di stampa Nova, dopo essere stati tutti dimessi dall’ospedale con prognosi fino a 25 giorni, la donna ha deciso di rivolgersi ai carabinieri della stazione Roma Tor Bella Monaca per sporgere l’ennesima denuncia nei confronti del marito, decisa, questa volta, ad andare fino in fondo. L’Autorità giudiziaria, analizzati tutti gli elementi raccolti dai militari e valutata la personalità dell’indagato, le modalità delle sue condotte e il pericolo di recidiva, ha ritenuto necessario l’emissione della misura della custodia cautelare in carcere nei confronti del 55enne, che è stata immediatamente trasmessa e notificata dai carabinieri. L’uomo è stato condotto nel carcere di
Pesaro.

Exit mobile version