Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

I passatelli al pesce sono la prima De.Co. di Pesaro

Vimini e Frenquellucci: «Un modo per promuovere tipicità e identità locale». Dall’8 al 14 novembre, la commissione valuterà 11 ristoranti per l'assegnazione del marchio di Denominazione Comunale

I passatelli De.Co.

PESARO – Un piatto che identifica Pesaro. I passatelli al pesce sono la prima De.Co. di Pesaro. A deciderlo è stata la commissione De.Co. di Pesaro che si è riunita per proclamare il primo piatto della città a fregiarsi del marchio di Denominazione Comunale. 

«Si conclude una fase importante per la tutela e valorizzazione dei prodotti tipici del nostro territorio – sottolineano Daniele Vimini, vicesindaco e Francesca Frenquellucci, assessora con delega alle Attività produttive – che, con il marchio De.Co., potranno essere finalmente “tracciati”, tutelati e promossi ai consumatori».  

Come nel caso dei passatelli, nati nelle cucine delle massaie della provincia e oggi presenti nei menu della gran parte dei ristoranti locali, dalle trattorie agli stellati. «Il simbolo grafico della De.Co. – aggiungono Vimini e Frenquellucci – garantirà al cliente di gustare un piatto, o un prodotto, dalle caratteristiche uniche, certificate e rappresentative del luogo (e degli usi e tradizioni dello stesso) in cui lo sta assaggiando». 

Un percorso sostenuto anche da Dario Andreolli, consigliere d’opposizione (Lega): «Un progetto in cui ho sempre creduto e che ho portato in consiglio comunale con una mozione votata all’unanimità. Le De.Co. (Denominazioni Comunali) sono un utile strumento di promozione della tipicità di una città sia enogastronomiche, sia artigianali. Sono felice che il Comune di Pesaro stia andando avanti con celerità in questa direzione».

I “Passatelli al pesce” saranno riconoscibili grazie al logo identificativo De.Co. rilasciato dal Comune che attesta l’origine del prodotto, la sua composizione e produzione. Sarà riprodotto nei colori originali, utilizzato sugli imballaggi, sulle confezioni, sulla carta intestata, nelle vetrofanie e sul materiale pubblicitario di ogni genere, sui menu o similari. Un plus anche per i visitatori che raggiungeranno la città: «I turisti potranno scoprire Pesaro “assaporandola” con i piatti che più la rappresentano». 

Un’occasione per rinnovarne il ricordo, o assaggiare le versioni elaborate dagli chef della città la offriranno, dall’8 al 14 novembre, gli 11 ristoranti pesaresi che hanno aderito al progetto della De.Co.: Alta Marea, Cocktail/bar + Cucina, La Rustita, Il Cigno Bianco, Gibas, Maremosso, Polo Pasta & Pizza, Giro di Boa, Toccata e Fuga Osteria Ristorantino, Uldergo e La Settima Fila. Durante la settimana la commissione valuterà la corrispondenza dei loro “Passatelli al pesce” ai criteri indicati dalla De.Co.  

«Sarà un gustoso percorso di avvicinamento, al nuovo, imperdibile evento “Mare Magnum” che sarà presentato nei prossimi giorni e che, nel fine settimana del 13 e 14 novembre, punterà i riflettori sulla filiera ittica e su quella produttiva dei passatelli: dal mare alle tavole, passando per le lavorazioni delle sfogline, delle aziende gastronomiche e delle gastronomie della città». 

Ad avviare il percorso che ha portato alla proclamazione della prima De.Co. è stata la segnalazione del componente della Commissione Davide Ippaso, segretario Confcommercio Pesaro: «I passatelli sono una delle pietanze tradizionali marchigiane per eccellenza dalla lunga tradizione e storia, originari della bassa Romagna e della nostra provincia che tutti i pesaresi associano ai pranzi di famiglia, alla propria identità». 

La commissione De.Co. di Pesaro è composta da. Daniele Vimini, vice sindaco; Francesca Frenquellucci, assessore alle Attività Economiche; Stefania Marchionni, responsabile Attività Economiche di Pesaro; Piergiorgio Angelini, esperto settore enogastronomico; Silvana della Fornace, Confart; Patrizia Caimi, Terziario Donna Confcommercio Pesaro-Urbino; Mario Di Remigio, Confcommercio Pesaro-Urbino; Paolo Biagiali, imprenditore del settore; Floro Bisello, Adusbef; Roberto Ortolani, Coldiretti; Davide Ippaso, Confcommercio. 

La proposta dell’assegnazione della De.Co. ai “Passatelli al pesce” sarà sottoposta al voto della giunta martedì 9 novembre.