Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, trovata nel letto quasi mummificata: era morta in casa da un mese

La donna di 61 anni non aveva parenti se non una sorella ricoverata in una casa di cura. A dare l'allarme i vicini. Trovati numerosi farmaci in casa

PESARO – Trovata morta in casa sul letto, quasi mummificata. Era lì da almeno un mese, ma nessuno l’aveva cercata. Lunedì mattina (2 Maggio) la scoperta. A dare l’allarme i vicini di casa che non vedevano la donna di 61 anni da qualche tempo. Viveva sola e ha una sorella ricoverata in una casa di cura.
I
vigili del fuoco hanno aperto il portone dell’abitazione di viale Trento nella tarda mattinata e sono entrati assieme al 118 e i carabinieri. Il cadavere della donna è stato trovato in avanzato stato di mummificazione sul letto.

Da giorni nessuno l’aveva più vista. E forse nell’aria si stava propagando un odore nauseabondo per non destare sospetti. I locali non erano a soqquadro, denaro e gioielli erano al loro posto, quindi non si ipotizzano reati a carico di ignoti.

La donna era morta da tempo, secondo il medico il decesso risalirebbe almeno a un mese fa, agli inizi di aprile. Probabilmente la 61enne è stata stroncata da un malore. Nella stanza da letto e in bagno sono state ritrovate anche diverse scatole di medicinali di cui la donna faceva uso e di cui potrebbe avere abusato.