Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro: tavolo anticrisi per sostenere famiglie, lavoratori e imprese. Ecco le richieste

Il primo cittadino Matteo Ricci, e presidente Ali (Autonomie locali italiane) ha presentato la bozza delle proposte da inoltrare al Governo. Tra queste: sgravi fiscali, contributi una tantum e indennità

Il tavolo anticrisi in Comune a Pesaro

PESARO – In trincea per combattere l’emergenza sanitaria. Ma intanto le istituzioni non vogliono tralasciare la parte economica per sostenere imprese, famiglie e contribuenti. E così è nato un tavolo tecnico in Comune che ha ragionato sulla bozza delle proposte che Autonomie locali italiane (Ali) ha redatto da inoltrare al governo. Tante le richieste: si propongono voucher per baby sitter o contributi per congedi familiari, fondi di solidarietà, sospensione dei versamenti. Per i lavoratori la sospensione dei contributi dovuti tra febbraio e maggio, indennità una tantum di 500 euro per co.co.co, partite Iva, lavoratori autonomi, ammortizzatori sociali; per le imprese lo slittamento dei versamenti al 30 maggio e tante altre misure che potete trovare nel link, https://bit.ly/2Qn3eie

Sono queste le proposte di Ali (Autonomie locali italiane), di cui il sindaco di Pesaro Matteo Ricci è presidente. «Alla luce dell’emergenza Coronavirus che ci troviamo ad affrontare, abbiamo costituito un tavolo permanente anticrisi per sostenere le famiglie, i lavoratori e le imprese del territorio» spiega il sindaco Matteo Ricci, dopo l’incontro con associazioni di categoria, sindacati, banche e ordine dei commercialisti per analizzare la bozza del decreto “Salva Italia”. «Insieme ad Ali nazionale abbiamo sintetizzato le azioni principali previste dal decreto. Le slide verranno aggiornate appena uscirà l’ufficialità del provvedimento. La massima attenzione ovviamente va alla crisi sanitaria del Paese, ma cominciamo a lavorare anche sugli aspetti economici», afferma il sindaco. L’incontro si è tenuto nella sala del consiglio comunale, rispettando le distanze di sicurezza. Per il Comune, oltre al sindaco, presenti gli assessori Vimini, Pozzi e Frenquellucci. Dodici persone si sono collegate tramite skype.

«Il prossimo incontro è fissato per venerdì 20 marzo. Parteciperanno anche il presidente della Provincia Giuseppe Paolini e una delegazione dei consiglieri provinciali che già si erano mossi sui temi economici, in modo tale da rendere omogeneo il lavoro che si fa sul Comune di Pesaro e sull’intero territorio provinciale», conclude Ricci.