Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, carabiniere si toglie la vita in caserma

Andrea Giommi, 50 anni, lascia moglie e figli. Si è sparato con la pistola di ordinanza. Aperta una indagine dalla Procura

PESARO – Carabiniere si spara in caserma con la sua pistola d’ordinanza. Si chiamava Andrea Giommi, 50 anni, pesarese, sposato, due figli, appuntato scelto dei carabinieri in servizio a Borgo Santa Maria.

Un colpo in testa poco prima delle 18 di martedì 26 aprile. Entrato in caserma, in divisa, prima dell’arrivo dei colleghi, ha preso la sua Beretta calibro 9 e ha fatto fuoco. La morte è stata immediata e i colleghi si sono accorti poco dopo di quanto accaduto. Hanno rinvenuto il corpo senza vita.

I medici hanno certificato la morte del carabiniere, mentre la Procura ha aperto formalmente una indagine, come da prassi in questi casi. Non sono stati trovati biglietti per la spiegazione del gesto.

Descritto come un carabiniere esemplare e ineccepibile, con meriti e riconoscimenti ottenuti in vari anni di servizio nella sua trentennale permanenza nell’Arma.