Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro Studi si rifà il look, da settembre ospiterà gli studenti della Dante Alighieri e i corsi dell’Università di Urbino e Ancona 

Partito il restyling. Pozzi, Murgia, Frenquellucci: «Da luogo caduto in disuso a spazio di crescita e formazione»

PESARO – Nuovi corsi dell’Università, Pesaro Studi si rinnova. Lavori “work in progress” per l’immobile di viale Trieste che da settembre ospiterà la Dante Alighieri e i corsi delle Università di Urbino e Ancona. «La struttura di viale Trieste torna a vivere dopo anni di chiusura, nel segno della sostenibilità, della transizione ecologica e del digitale – hanno spiegato l’assessore al Fare Riccardo Pozzi, all’Università Francesca Frenquellucci e alla Crescita Camilla Murgia, durante un sopralluogo per verificare lo stato degli interventi –. Grazie ad un accordo con INPS, proprietario dell’immobile, l’edificio accoglierà temporaneamente sia i ragazzi della scuola media di Soria, che gli universitari con sede a Pesaro».  

Da luogo in disuso a spazio di crescita, «gli interventi riguardano l’adeguato dell’impianto alle normative esistenti e la suddivisione degli spazio in base alle esigenze di scuola e università. Una parte della struttura sarà dedicata esclusivamente agli alunni e professori della Dante Alighieri, l’entrata sarà quella di viale Trieste lato Fano. Classi e uffici si svilupperanno nell’ala sud del piano terra e primo piano. Mentre ai corsi universitari verranno riservate le aule al piano terra e l’accesso da viale Trieste lato nord».  

La palazzina di Pesaro Studi sarà quindi una “scuola muletto”, così l’aveva definita il sindaco Ricci, per gli studenti della Dante Alighieri: «l’istituto di via Gattoni – dicono Pozzi e Murgia – verrà riqualificata su modello della scuola di via Lamarmora, al top dell’efficientamento energetico, perché vogliamo che i ragazzi crescano in spazi sicuri, sostenibili, belli e accoglienti. Gli interventi inizieranno a breve, per questo da settembre l’intero complesso si trasferirà in viale Trieste, dove i ragazzi avranno a disposizione aule spaziose, con una bellissima vista mare».  

In attesa di un contenitore definitivo in centro storico, anche l’Università e i corsi di Ancona e Urbino tornano a Pesaro Studi: «Qualche giorno fa – ricorda Frenquellucci –  abbiamo presentato la nuova offerta formativa congiunta Università Politecnica delle Marche e Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, con il supporto delle aziende del territorio:una laurea triennale in “Ingegneria per la sostenibilità industriale” e una laurea magistrale in ingegneria energetica “Green industrial engineering” in lingua inglese. Abbiamo investito, lavorato e creduto molto in questo progetto che si concretizza anche grazie a corsi innovativi, pensati su temi attuali come la sostenibilità, transizione ecologica e digitale.Pesaro Studi sarà anche la casa di ScienzeRiabilitative delle Professioni Sanitarie, Laurea triennale in Sistemi Industriali e dell’Informazione».