Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, rigenerazione urbana dei borghi tra innovazione, gusto e ciclopedonali nella natura

Il format Sindaco X i Quartieri ha fatto tappa a Colline e Castelli. Ricci: «Così le nostre colline saranno più connesse, inclusive e green»

Il sindaco incontra i quartieri

PESARO – Borghi e colline, protagonisti di interventi e progetti da parte dell’Amministrazione comunale. Il format “Sindaco X i Quartieri” ha fatto tappa ieri a Ginestreto, Santa Maria dell’Arzilla, Candelara, Novilara e Trebbiantico: il Q3 -Colline e Castelli, che racchiude alcuni tra i più caratteristici borghi della provincia. 

Prima tappa, Ginestreto “il borgo alla riscoperta della natura”. «In questi mesi – ha raccontato Matteo Ricci, affiancato dalla presidente di Quartiere Francesca Tommasoli – abbiamo lavorato su interventi di manutenzione, asfaltature sulla SP60, strada San Donato, la staccionata al parco pubblico. Ma, per anni, il problema di questa zona è stato quello del degrado del patrimonio pubblico. Grazie al bando Pinqua sta per accadere qualcosa di straordinario per Ginestreto, perché 2milioni, dei 15 che arriveranno per il progetto di rigenerazione urbana dei borghi, saranno destinati a questa zona. Le nostre colline saranno più connesse, inclusive e green».  

Tra le esigenze elencate dai cittadini: la manutenzione straordinaria del verde sottomura, la realizzazione del camminamento dal centro di Ginestreto, la bonifica del campanile. «Arriverà a breve – ha detto l’assessore all’Operatività Enzo Belloni, che aggiunge sulla frana S.Donato: partirà la sistemazione. Sono due stralci di lavoro: il primo è di 80mila euro, il secondo di 200mila euro e sarà affidato entro il 15 di dicembre. Due interventi che potrebbero partire in contemporanea».  

Seconda tappa, Santa Maria dell’Arzilla “il borgo della scuola e dello sport”. Dopo un punto dei progetti realizzati (tra questi l’intervento nel Foro Boario per la realizzazione del parco per bambini, avviata l’attività della biblioteca a scuola, riqualificazione energetica in tutto il paese, asfaltatura di alcuni tratti della SP), il dibattito si è spostato sulla pista polivalente: «Abbiamo la possibilità di trasformare il paese. Verrà fatta la pista – spiega il sindaco – come verrà realizzata anche la piazza e sistemeremo anche la viabilità. Serve tempo. L’ Arzilla non sarà solo un punto di passaggio, ma anche di ritrovo per cittadini di tutte le età». Sulla questione viabilità l’Amministrazione annuncia novità: «proviamo a sperimentare progetti per la limitazione della velocità, strettoie e rotatorie, per obbligare gli automobilisti a rallentare in prossimità del centro abitato. Tra qualche mese valuteremo se renderle definitive». Tra le priorità dei cittadini: studio e soluzione per «non subire una valanga di fango, da via della Ferriera, ogni volta che piove», sistemazione dei camminamenti e la creazione di un passaggio fino al campo sportivo, manutenzione straordinaria del tetto Scuola Elementare. 

Il sindaco incontra i quartieri

Terza tappa, Candelara “il borgo della tradizione”. Premiati i “piccoli volontari in azione” della scuola elementare di Candelara,  «Per la coscienza ambientale dimostrata, che ha contribuito a rendere migliore la vita della comunità. Complimenti anche ai vostri genitori, siete un esempio per molti adulti», ha ricordato il sindaco. Punto sui lavori fatti e su quelli da realizzare: dopo la riqualificazione della piazza di Borgo Santa Lucia, ora verranno realizzati i bagni. Asfaltati diversi tratti di manto stradale, ripulita la boscaglia in via Bellavista. 

I residenti chiedono: manutenzione del cornicione della scuola Materna, la sostituzione dei pini, uno studio di fattibilità e fondi finalizzati al rifacimento dei marciapiedi in via dell’Arcobaleno, recupero e rinnovo della pista polivalente in via dell’Arcobaleno.  

Quarta tappa, Novilara “il borgo dell’arte e del gusto”. Asfaltature all’ingresso del paese, riqualificazione energetica e ripulitura teatrino all’aperto. Questi i principali interventi realizzati, in attesa della pulizia del verde delle mura. «Siamo in una fase interessante dal punto di vista della programmazione, capiamo insieme le priorità per poter realizzare progetti». Novilara, oltre ad essere borgo del gusto, è anche meta di molti ciclisti: «sarebbe bello poter realizzare una “extrapolitana”, un percorso di sentieri ciclopedonali immersi nel verse». Al momento un’idea, «ma nei progetti Pinqua c’è anche la realizzazione della ciclabile che collegherà Candelara a Novilara e Trebbiantico Muraglia».  

I residenti chiedono, tra le altre cose, di: terminare il lavoro dell’area verde e parcheggio a fianco Acli, un guard-rail di protezione verso valle, e rafforzare l’illuminazione.  

Quinta tappa, Trebbiantico, “il borgo dell’innovazione e dei bambini”. Un paese giovane, che chiede sicurezza per i più piccoli. Dopo la realizzazione parziale dell’area giochi e la riqualificazione del vicolo che collega il borgo alle nuove abitazioni, l’ipotesi è quella di migliorare la sicurezza stradale attraverso una nuova viabilità su via Trebbiantico: «le due soluzioni potrebbero essere quella di: un senso unico o la realizzazione di una zona pedonale, che può trasformarsi in un centro di ritrovo per il paese – ha spiegato Enzo Belloni -. Soluzioni, che andranno valutate insieme ai residenti». Tra le richieste dei cittadini, quella di migliorare i collegamenti con Pesaro, attraverso i mezzi pubblici.  

Exit mobile version