Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, la protesta contro il Dpcm continua a cena ma il ristorante viene multato e fatto chiudere

Gli agenti della municipale hanno fatto irruzione all'interno del locale “La Macelleria” nel quale stavano cenando diverse persone andando contro al provvedimento che stabilisce la chiusura alle 18 delle attività dei servizi di ristorazione. Il sindaco: «Pagliacciate inaccettabili»

PESARO – Avevano annunciato una cena per forzare i limiti del Dpcm. Dopo la protesta di piazza del pomeriggio alcuni ristoratori, partite iva e altri esercenti si sono riuniti a cena a La Macelleria, locale di Umberto Carriera, tra gli organizzatori del sit in piazza del Popolo.

Ma la forzatura non è durata molto. La polizia locale è intervenuta, ha fatto chiudere il ristorante e lo ha multato di 400 euro. Per il momento la chiusura è di 5 giorni ma sarà facoltà del Prefetto decidere il periodo.

Un momento della cena

Il sindaco Matteo Ricci stigmatizza il comportamento. «Il ristorante La macelleria è stato chiuso per diversi giorni e sono in valutazione del Questore e del Prefetto penalità pesanti. Ringrazio le Forze dell’ordine e la Polizia Municipale per l’intervento immediato e intelligente. Dobbiamo sconfiggere il virus e la crisi economica con equilibro. È legittimo protestare e alzare la voce, ma sono inaccettabili pagliacciate pericolose contro la legge.

Da domani incontreremo le delegazioni serie delle varie categorie che oggi hanno manifestato in piazza».