Pesaro

Pesaro, approvato il progetto esecutivo della Cittadella del Basket a Villa San Martino

Progetto da quattro milioni con parcheggi e palestra. Pozzi e Della Dora presentano «il futuro centro di riferimento nazionale della pallacanestro»

Rendering della cittadella del basket a Pesaro

PESARO – La cittadella del basket per fare di Pesaro un riferimento sempre più nazionale della pallacanestro.

L’intervento da 4 milioni di euro, che vede coinvolti Comune e FIP, ha ottenuto il finanziamento del PNRR “Sport e inclusione” (cluster 3) «e permetterà di portare a Pesaro un centro federale di rilevanza nazionale e non solo». Investimenti pubblici «per i quali è già partita la manifestazione d’interesse. Entro il 31 marzo, come da cronoprogramma, aggiudicheremo i lavori alla ditta» precisa Pozzi. 

Pozzi e Della Dora

Ditta che realizzerà una palestra al servizio sia della FIP (che la userà come palazzetto per stage e iniziative sportive della Federazione), sia della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro (come campo di allenamento) e che sarà composto di due blocchi, entrambi con copertura con impianto fotovoltaico. Il primo, quello “sportivo”, cioè la palestra, sarà a un solo livello e avrà una copertura piana; sarà alto 8,97 metri e avrà dimensioni di 35,4 x 22,9 metri. Il secondo, quello “servizi-spogliatoi” che si affaccerà su via Togliatti, avrà una dimensione di 6,8 x 24,8 metri e un’altezza di 13,80. Al piano terra ospiterà una palestra di 43mq; due servizi igienici; un locale di primo soccorso con bagno; un deposito per attrezzatura sportiva e un vano tecnico. Al primo e al secondo piano saranno collocati gli spogliatoi degli atleti, degli arbitri e degli ufficiali di campo; una zona uffici con una sala riunioni; altri servizi igienici.  

«L’impianto accoglierà spogliatoi, palestre ed uffici della FIP – dice Pozzi – La pavimentazione sarà in parquet sportivo e l’intera struttura rispetterà i requisiti necessari per essere omologata dalla Fiba e diventare un centro federale di livello nazionale ed internazionale pronto a ospitare competizioni ed appuntamenti».

E che creerà un indotto «che spingerà anche tanti pesaresi a frequentare sempre più questo luogo» precisa Della Dora. La Cittadella dello Sport avrà una funzione sociale importante: «L’area di Villa San Martino conta già una piscina – aggiunge l’assessora alla Rapidità -, diversi campi da calcio, il recente playground Mattioli e, fra pochi giorni (il 3 aprile), anche il nuovo parco “Pesaro Avventura”. Sarà viva e vivace, e servita dal tratto di Bicipolitana di via Paganini, che stiamo realizzando, e da circa 100 nuovi parcheggi che ricaveremo in parte tra la ciclabile e le corsie di via Paganini (con un restringimento della carreggiata che comporterà anche una riduzione della velocità), in parte in un’area di via Togliatti».

© riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare