Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, è morto il ceramista Athos Tombari

Fondatore della Ceramica di Urbino e preside del Liceo Artistico, un artista apprezzato. «Perdiamo un uomo di valore»

Una scultura di Athos Tombari

PESARO – E’ morto a 91 anni Athos Tombari, artista e dirigente scolastico. Una persona stimata e amata in provincia e non solo. Fondatore della manifattura “Ceramica di Urbino”; preside del liceo artistico di Pesaro, che ha diretto dal 1985 al 1995, artista votato a una ricerca formale sempre entusiasta, fino alla fine.

Nato a Fano nel 1930 si è trasferito giovanissimo nel capoluogo dove ha frequentato la Scuola d’Arte e dove ha imparato plastica e modellazione. Al termine della guerra ha proseguito gli studi nella sezione Scultura dell’Accademia Michelangelo di Agrigento.

Esperto di terre e smalti, Tombari è stato inoltre insegnante di ceramica, per 15 anni, all’istituto Luigi Sturzo di Caltagirone e ha progettato ed eseguito opere per enti pubblici e privati. Tra queste una maschera in gres e maiolica, foggiata a mano, donata nel 1956 ai Musei Civici di Pesaro dove è oggi custodita.

«La città perde un artista, un insegnante, un uomo di valore che ha trasmesso con dedizione la sua arte». È il cordoglio del sindaco Matteo Ricci e del vicesindaco Daniele Vimini per la scomparsa di Athos Tombari, per dieci anni dirigente scolastico del liceo Mengaroni di Pesaro, «artista capace, appassionato e sempre disponibile a contribuire alla vita culturale della provincia».