Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, imbrattata per la terza volta la targa a Craxi

Inciso sul metallo la scritta "Ladro". Un personaggio divisivo sin dal giorno della intitolazione dei giardini di piazzale Matteotti, avvenuta il 31 luglio tra fischi e contestazioni

La targa imbrattata

PESARO – Un nome che continua a dividere quello di Bettino Craxi a cui è stata intitolata una targa nei giardini di Piazzale Matteotti, imbrattata per la terza volta nel giro di due mesi.

Ieri è apparsa una incisione sul metallo della targa con scritto “Ladro”. E’ la terza volta che accade dal giorno in cui si è tenuta l’inaugurazione, il 31 luglio, tra contestazioni e fischi. Un personaggio divisivo e che ancora continua a generare polemiche.

Pochi giorni dopo la cerimonia era stato trovato un sacchetto con le feci di cane appeso alla targa. Qualche ora dopo la scritta “latitante”.

La scorsa settimana, in consiglio comunale, Giulia Marchionni di Prima c’è Pesaro ha presentato una mozione per chiedere la sospensione dell’intitolazione. Ma la discussione è stata stoppata sul nascere. 
Marchionni si è detta contraria e ha aggiunto: «Presenteremo un documento di censura di fronte a questo dibattito chiesto dalla città. State scappando».