Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, dal furto sul camion ai vandalismi nella scuola: ore calde in città

Polizia e carabinieri impegnati in interventi ai danni della Don Milani. Segnalato un colpo in casa e un ombrellone bruciato

PESARO – Furti e atti di vandalismo. Polizia e Carabinieri sono intervenuti in diversi casi nelle ultime ore.

Verso le 16 di martedì nella zona industriale di villa Fastiggi, in via Garibaldi, un camionista era impegnato nello scarico di alcune merci. E proprio in questo frangente, un uomo è salito sulla motrice, ha frugato nell’abitacolo e ha rubato il portafoglio. Si è dileguato senza che il conducente potesse accorgersi. Sono in corso accertamenti da parte della Volante per rintracciare il responsabile.

Furto in abitazione

In strada del Rondello è stato segnalato un furto in abitazione. I ladri hanno forzato la grata di una finestra per poi introdursi all’interno. Hanno aperto armadi e cassetti in cerca di preziosi. La vittima ha allertato la Polizia ma secondo una prima valutazione non sarebbe sparito nulla dalla casa. Probabilmente i ladri sarebbero stati disturbati da qualche rumore o avrebbero visto qualcuno e sono scappati. Sul posto la Volante ma al momento non è stata formulata la denuncia.


Allarme per una rissa

Allarme per una possibile rissa avvenuta a Pesaro nel tardo pomeriggio di martedì in piazzale della Libertà. Alcuni passanti hanno dato l’allarme alla Polizia dopo aver visto gli animi accendersi. Ma una volta sul posto il gruppo si era disperso.


Vandali a scuola e in spiaggia

Alcuni balordi sono entrati nella scuola primaria Don Milani di via Toscanini. Pare che la porta principale non abbia subito effrazioni. Una volta dentro sono state sfondate dieci porte chiuse a chiave delle aule. Le serrature sono state tutte danneggiate. Sul caso indagano i carabinieri. La scuola non ha allarme né telecamere. Dunque ancora un istituto nel mirino dopo i danneggiamenti a una vetrata alla Don Gaudiano di qualche settimana fa. Lì i responsabili furono denunciati, si trattava di due ragazzini minorenni e un maggiorenne della banda di Piazza Redi.

Altro atto di vandalismo nella notte tra martedì e mercoledì perché dalla Cira, sulla spiaggia di ponente, è stato bruciato un ombrellone. Neanche il tempo di iniziare la stagione estiva ed ecco le prime bravate delinquenziali dei teppisti.