Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, fissava donne al Miralfiore poi si masturbava: denunciato

Diverse le segnalazioni negli ultimi giorni, i carabinieri hanno deferito un algerino di 54 anni per atti osceni aggravati. Intervenuti anche per il caso di un minore avvicinato da un uomo

La caserma dei carabinieri di Pesaro

PESARO – Fissava ragazze e signore a distanza, poi si abbassava i pantaloni e si masturbava. Un canovaccio che si ripeteva da qualche giorno al Parco Miralfiore tanto che le segnalazioni alle forze dell’ordine sono state diverse. Per fortuna tutto avveniva da lontano, senza approcci, ma in un luogo pubblico e molto frequentato come un parco.
Così i carabinieri si sono appostati al parco e hanno individuato l’uomo. Appena l’uomo ha avvistato la sua preda e ha abbassato i pantaloni, lo hanno fermato e denunciato per atti osceni in luogo pubblico aggravato dal fatto di essere in un posto potenzialmente frequentato da minorenni. Gli episodi si sono registrati soprattutto in tarda mattinata. Il denunciato è un uomo algerino di 54 anni che non ha fornito alcuna spiegazione.

I carabinieri sono intervenuti anche per la segnalazione dei giorni scorsi arrivata dal Quartiere 8, Borgo Santa Maria Pozzo, dove un uomo avrebbe avvicinato un minorenne con la scusa di chiedere dove fosse il bagno. Così dall’esterno i due si sono spostati all’interno, ma un adulto, vedendo la scena, ha fatto uscire immediatamente il bambino dalla toilette. I carabinieri hanno acquisito le immagini di videosorveglianza della chiesa e stanno cercando di individuare la persona.

Altro fatto simile a fine aprile davanti al liceo artistico Mengaroni dove un uomo si era denudato davanti a una ragazza in preda a metanfetamine.