Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, in escandescenze alla fermata del bus: arrestata 31enne

La giovane, in preda ai fumi dell'alcol, prima ha litigato col fidanzato poi si è scagliata contro gli agenti della volante. Due mesi e 20 giorni di condanna

PESARO – Fuori di sè alla fermata del bus, arrestata 31enne dopo aver aggredito i poliziotti.

Intorno alle 18 di venerdì una ragazza, in attesa dell’autobus in via Solferino, ha iniziato a litigare con il fidanzato. I due hanno iniziato a salire e scendere dal bus in preda al nervosismo. L’autista non è potuto ripartire.

La scena e il trambusto hanno richiamato l’attenzione di un poliziotto in pensione che si è subito prodigato per farli calmare, ma la ragazza, in preda ai fumi dell’alcol, ha reagito ancora più violentemente. L’uomo ha chiamato la pattuglia della volante e la ragazza si è scagliata anche contro la moglie dell’ex poliziotto.

Gli agenti sono arrivati e sono stati accolti con spinte e insulti. Nessuno si è fatto male, ma la giovane ha dato in escandescenze. Il compagno della donna nel frattempo si era allontanato per evitare guai. Ma la ragazza è stata invece calmata e arrestata per resistenza a pubblico ufficiale. Si tratta di una donna che in passato ha avuto guai con la giustizia per episodi simili.

La giovane, durante la direttissima di sabato, è stata condannata a 2 mesi e 20 giorni. Ha chiesto scusa per quanto fatto.