Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, droga e contanti: due arresti al parco Miralfiore dopo la fuga

I carabinieri hanno trovato un nigeriano e un gambiano con 20 grammi di marijuana e 400 euro in contanti. Il gip ha convalidato

Il parco Miralfiore

PESARO – Due arresti per spaccio al parco Miralfiore.

Continuano i controlli antidegrado e contro lo spaccio di sostanze stupefacenti in varie zone del Comune di Pesaro, ad opera dell’Arma dei Carabinieri, secondo le disposizioni impartite dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Nella serata di ieri 15 luglio 2020, è intervenuto il personale della Compagnia Carabinieri di Pesaro, comandati dal Maggiore Patrizia Gentili. A supporto anche la Compagnia di Intervento Operativo del Reggimento Carabinieri Campania.

Durante un controllo straordinario all’interno del Parco Miralfiore, i militari hanno notato un gruppo di giovani stranieri che effettuavano movimenti sospetti. Alla vista dei Carabinieri, gli stranieri si sono dati a precipitosa fuga; due di loro sono stati tuttavia raggiunti dopo un breve inseguimento a piedi e fermati dagli operanti, che li hanno identificati e controllati.

carabinieri
Un’auto dei carabinieri

Complessivamente avevano 20 grammi di marijuana e 400 euro in contanti, denaro ritenuto provento di spaccio e quindi sono stati arrestati in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I diversi acquirenti riuscivano a scappare facendo perdere le proprie tracce. Dai successivi controlli, il nigeriano è risultato già gravato da un precedente di polizia per il medesimo reato mentre il gambiano era incensurato.

Entrambi gli arresti sono stati convalidati dal GIP del Tribunale di Pesaro e processo rinviato a fine mese.