Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, detenuto rischia il linciaggio: salvato da un agente di polizia penitenziaria

L'episodio nel carcere di Villa Fastiggi. A denunciarlo il sindacato autonomo Sappe: «Grazie al coraggio di un nostro agente è stato evitato il peggio»

Foto d'archivio

PESARO – Un detenuto nordafricano è stato salvato dal pestaggio in carcere a Pesaro. Protagonisti due carcerati italiani, che accusavano lo straniero di traffici irregolari tra le sbarre. Lo denuncia il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe, il primo e più rappresentativo del Corpo.

«Un nostro poliziotto penitenziario è intervenuto, con grande professionalità, nel carcere di Pesaro per salvare dalle lesioni di due detenuti italiani un detenuto straniero, del Nord Africa», denuncia Nicandro Silvestri, segretario regionale per le Marche del Sappe. «Lo straniero era accusato di traffici illeciti ed i due italiani hanno pensato bene di farsi giustizia da soli. Per fortuna, un poliziotto penitenziario incurante del pericolo è intervenuto per sedare un possibile linciaggio ed ha impedito una tragica situazione. A lui credo debba essere riconosciuta una giusta e meritata ricompensa ministeriale».

Non sono mancati ultimamente altri episodi di violenza alla casa circondariale di Villa Fastiggi.