Delta Motors Smart EQ forTwo
Delta Motors Smart EQ forTwo
Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Claudio Baldi Brevetti

Pesaro dedica la Giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne ad Anastasia

L’obiettivo è la creazione dell’Osservatorio Pari Opportunità. Ecco le iniziative fino al 27 novembre con eventi di informazione, sensibilizzazione e prevenzione

Claudio Baldi Brevetti

PESARO – Pesaro dedica la Giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne, ad Anastasia. A pochi giorni alla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che ricorre il 25 novembre, il Comune promuove il calendario di iniziative organizzate insieme ad associazioni, enti e realtà del territorio per «informare, sensibilizzare, prevenire».

Daniele Vimini, vicesindaco assessore alla Bellezza, Camilla Murgia, assessora con delega alle Pari opportunità e Luca Pandolfi, assessore alla Solidarietà sottolineano: «L’obiettivo è la creazione dell’Osservatorio Pari Opportunità, un servizio che manca nella città e che riunirà tutti coloro – associazioni, volontari, professionisti – che si occupano di pari opportunità». 

Tra gli appuntamenti, la presentazione della campagna di promozione sociale #IOPOSSOGIOCARE, che si svolgerà domenica 20 novembre, in apertura (ore 17.30) della partita Vis-Fermana allo stadio Benelli: «Realizzata con video e immagini di vari testimonial della Vis Pesaro 1898 e della società civile, intende sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di eliminare il fenomeno della violenza sulle donne invitando tutti ad agire» dicono i promotori. A contribuire, anche Percorso Donna, Terziario Donna, Fidapa BPW Italy, sezione di Pesaro, Soroptimist Club Pesaro, Fondazione Wanda Di Ferdinando, CPO (comitato pari opportunità) dell’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti Contabili della Provincia di Pesaro e Urbino.  

Numerosi gli appuntamenti che si susseguiranno venerdì 25 novembre, «tra cui il Consiglio comunale che apriremo nel ricordo della 23enne ucraina Anastasia Alashri, vittima del femminicidio compiuto dall’ex marito – sottolineano Murgia e Pandolfi -. Una delle ferite aperte che cercheremo sia di analizzare durante il dibattito, sia di colmare con le iniziative di prevenzione contro la violenza sulle donne che sia come Comune, sia come Ats1 stiamo mettendo in campo. C’è ancora tanto lavoro da fare, la storia e la quotidianità ce lo insegnano: finché non verrà sradicata la cultura patriarcale e maschilista le cronache continueranno a raccontarci questi omicidi. È necessario quindi diffondere la cultura del rispetto, a partire dalle scuole; le istituzioni sono chiamate a porsi in prima linea su questo e proseguire con attività e servizi di prevenzione e tutela che coinvolgano, in network, le realtà presenti nel territorio». 

 Il calendario di iniziative prevede, mercoledì 23 novembre, ore 17, nella sala Consiglio comunale, l’appuntamento “Dalla violenza simbolica alla violenza agita” a cura diCIF, Centro Italiano Femminile. Nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, gli appuntamenti si susseguiranno per tutta la giornata. Soroptimist presenta, nei luoghi simbolici della città, “Orange in the world” illuminazione con luce arancione delle fontane della città e realizzazione di sacchetti con la scritta “Se sei vittima di stalking o violenza chiama il 1522” per farmacie e negozi. Il 25 novembre, i Musei civici accoglieranno “Scarpette rosse in ceramica”, iniziativa promossa dall’Associazione Italiana Città della Ceramica (AICC), realtà di cui Pesaro fa parte. «Un’edizione – la sesta – che si carica di ulteriore valore in quanto dedicata e ispirata alla protesta pacifica e democratica di dissenso contro il regime iraniano scattata dopo l’assassinio di Mahsa Amini, ritenuta colpevole di non aver indossato correttamente il velo» sottolineano gli organizzatori. 

 «Con la mostra diffusa, le opere d’arte del patrimonio civico dialogheranno con i simboli della violenza sulle donne interpretati dai ceramisti dell’Associazione Amici della Ceramica di Pesaro, dallo Studio d’arte Tiziano Donzelli e da Ceramiche Bucci, secondo una sensibilità diversa e una personale rielaborazione concettuale e materica del tema» ricorda Vimini

Sempre il 25 novembre, alle 16, in piazzale Collenuccio, UICI proporrà l’iniziativa “Contro la violenza sulle donne”; alle 17 seguirà il Consiglio monotematico di Pesaro; alle 20.45, la biblioteca Rodari di Borgo Santa Maria (in via dell’Indipendenza) accoglierà le “Parole nel silenzio” appuntamento durante il quale “Le voci dei libri” leggeranno “Il marchio” di Clarice Tartufari. Dopo l’introduzione di Lucia Ferrati, seguiranno le testimonianze di volontari Unicef, esperti e formatori, avvocate e professionisti (info 0721 387976). Per l’intera giornatail parco Maria Ceccarini di Villa Ceccolini (via Lago d’Albano), ospiterà le iniziative promosse dall’Odv “Villa C’è” e la presentazione de “L’Albero della vita” a cura della Coop. Torcivia. 

Sabato 26 novembre, alle 16:30, in via dell’Acquedotto, La Piccola Ribalta proporrà lo spettacolo teatrale tratto dal libro “Ferite a morte. 10 anni dopo” di Serena Dandini (Rizzoli, 2022), con l’evento a cura di Cisl. Lunedì 28 novembre, ore 16.30, il salone Metaurense di Palazzo Ducale (piazza del Popolo) accoglierà la presentazione a cura di Fidapa Bpw, di Amaredamore (Linea Edizioni), l’ultimo libro di poesie di Wanda Tramezzo. 

OPRAM