Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, intitolazione dei giardini a Craxi: il Consiglio respinge la questione

Torna inL'opposizione insorge: «State solo rimandando la discussione». Poi la delibera su interventi e lavori in cityà

Bobo Craxi e Ricci all'inaugurazione dei giardini

PESARO – Un’iniziativa che aveva destato numerose polemiche e contestazioni il giorno della cerimonia, tanto da condurre la consigliera Giulia Marchionni a presentare una mozione e chiedere la sospensione dell’intitolazione.

Torna il consiglio comunale ma viene rimbalzata la discussione sull’intitolazione dei giardini di piazzale Matteotti a Bettino Craxi. Il sindaco Matteo Ricci spiega che «è una prerogativa della Giunta quella di intitolare una via, una strada. Non ho chiesto un pronunciamento del consiglio comunale su un argomento così divisivo anche in maniera trasversale in consiglio. Una figura repubblicana presidente del consiglio per tanti anni. Vengo da un’altra storia politica, il mio impegno politico era iniziato battendosi contro la fine della prima repubblica. Riconosciamo a Craxi gli errori commessi, ma anche storicamente di aver rappresentato il paese in Italia. Questo non nasconde Tangentopoli. Mi prendo le mie responsabilità e chiedo la pregiudiziale». In pratica si è votato per non discutere e la mozione è stata rimbalzata.

Marchionni si è detta contraria, «è una discussione che state rimandando. Presenteremo un documento di censura di fronte a questo dibattito chiesto dalla città. State scappando».

Si è discusso anche sull’acquisto delle aree ferroviarie in via dell’Acquedotto per un valore complessivo pari ad euro 1.402.000,00 euro. Spazi nei quali andranno a realizzarsi tre interventi: la pista ciclopedonale via dell’Acquedotto, la realizzazione del parcheggio a raso, il recupero edificio locomotive FFSS con realizzazione “Bike Hub”. Interventi che mirano a migliorare la qualità del decoro urbano.

Approvata all’unanimità la modifica al piano triennale delle opere pubbliche 20-22, che prevede l’inserimento di questi interventi: lavori di manutenzione straordinaria per la messa in sicurezza del ponte in strada del Foglia (nuove barriere guard rail per 440.000 euro);

Lavori di manutenzione straordinaria per la messa in sicurezza del cavalcaferrovia via Montegrappa (3.000.000 euro); Riduzione del rischio idrogeologico in strada San Donato in prossimità dell’abitato di Ginestreto (200.000 euro) 

Lavori di manutenzione straordinaria per la messa in sicurezza ed efficientamento energetico scuola elementare via Fermi (600.000 euro)

E infine lavori di manutenzione straordinaria per messa in sicurezza ed efficientamento energetico scuola elementare di Borgo S. Maria, via Montebianco (380.000 euro).