Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro al Consiglio regionale: ecco chi entra e chi no

Due consiglieri leghisti, uno di Fdi, uno dei civici, due del Pd, uno del Movimento 5 Stelle. E gli esclusi di lusso

Il consiglio regionale

PESARO – Consiglio Regionale, chi sono i pesaresi che ce l’hanno fatta? E quelli in attesa? E gli esclusi?

Per quanto riguarda la maggioranza entra Francesco Baldelli di Fdi con 4.991 voti mentre resta fuori Nicola Baiocchi, candidato sindaco di Pesaro nell’ultima tornata elettorale, con 2.810 voti.

Antonio Baldelli Fdi

Due i consiglieri eletti per la Lega nella provincia pesarese il fanese Mirco Carloni, 39enne già consigliere di Ncd e passato di recente alla Lega: è il più votato della Lega con 6.827. Carloni ringrazia «per la forza che mi avete trasmesso con la vostra fiducia. Questa campagna elettorale straordinaria non la dimenticherò».

Mirco Carloni Lega

Poi il 33enne fanese Luca Serfilippi con 3.357 voti, già consigliere comunale di minoranza al comune di Fano. Tutto il direttivo Lega provinciale parla di uno «straordinario risultato raggiunto, ora si deve prestare fede agli impegni presi in campagna elettorale».

Luca Serfilippi Lega

Restano fuori per la Lega Giorgio Cancellieri, già sindaco di Fermignano e Giovanni Dallasta con 999 voti.

Per le liste civiche entra a sorpresa Giacomo Rossi di Civitas Civici con 646 voti.

Giacomo Rossi di Civitas Civici

Per il partito Democratico entra in Consiglio Andrea Biancani, mister preferenze, con 10.224 voti e la giornalista Micaela Vitri con 5.786. Il tandem ha funzionato e la Vitri ha superato anche Renato Claudio Minardi che si è fermato a 4.490, vicepresidente del consiglio regionale uscente.

Micaela Vitri del Pd

Biancani commenta: «Purtroppo non siamo riusciti a vincere la sfida per continuare a governare la Regione Marche. Auguro buon lavoro al nuovo presidente, Francesco Acquaroli, e ringrazio Maurizio Mangialardi per l’impegno e la determinazione dimostrati in una competizione che sapevamo molto difficile già in partenza. Al rammarico per questa sconfitta, sulla quale sarà importante riflettere, non posso nascondere la soddisfazione e l’emozione per il risultato personale raggiunto».

Andrea Biancani Pd

La Vitri aggiunge: «Questo risultato da brividi non è mio, ma nostro!E ora anche se all’opposizione, ci faremo valere. Mi sono armata di coraggio e sono partita. Avevo messo in conto tutto: paura, stanchezza, tensioni e colpi bassi. Sono arrivati come previsto, ho avuto meno della metà di spazi pubblicitari, spot e manifesti di altri candidati, ma non si possono contare i sorrisi, le “sgomitate” al posto degli abbracci, i pensieri e i messaggi di incoraggiamento ricevuti».

Marta Ruggeri M5s

Tra i pesaresi entra anche Marta Ruggeri del Movimento 5 Stelle con 1.685 voti. Non ce l’hanno fatta Federico Talè di Italia Viva, consigliere uscente che si è fermato a 2.422 voti ma non è scattato il seggio. Così come Stefano Aguzzi di Forza Italia ed ex sindaco di Fano e attuale di Colli al Metauro con 3.535 voti. Gianluca Carrabs, ex consigliere regionale, con Rinasci Marche si è fermato a 1.172 voti e non è entrato.