Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

A Pesaro Città che Legge la maratona di lettura digitale

Domenica 24 maggio, dalle 15 in avanti, l'appuntamento su fb che sostiene la raccolta fondi SOS Pesaro. Più di 80 testi per una proposta trasversale, ricca e inclusiva

La piazza del Popolo di Pesaro

PESARO – A Pesaro c’è una città intera che legge e in nome della lettura si mettono in moto molte buone energie. Perché leggere migliora la vita e aiuta a costruire una società più civile. Per questo, domenica 24 maggio Pesaro Città che Legge lo farà ‘ad alta voce’, in un’imponente maratona di lettura digitale che coinvolge tutta una comunità che lavora per amore dei libri: le biblioteche, le scuole, le librerie, le associazioni, gli scrittori e i poeti, i partner e amici del progetto. Dalle 15 in poi, più di 85 contributi con oltre 90 lettori di ogni età, saranno live sulle pagine fb Pesaro Cultura e Pesaro Città che Legge e sui gruppi Casa Pesaro e Io resto a casa/Pesaro Cultura. La maratona andrà in diretta anche su Rossini TV. L’evento del 24 maggio è un’iniziativa messa a punto all’interno del progetto ‘Pesaro Città Che legge’ – riconoscimento ottenuto nel 2017 dal CEPELL Centro per il libro e la lettura -, ed è promosso dal Comune di Pesaro/Assessorati alla Bellezza, Crescita, Solidarietà, Coesione e benessere. La maratona rappresenta anche l’occasione per rilanciare la raccolta fondi ‘SOS Pesaro’, destinata alle famiglie in difficoltà economica per l’emergenza sanitaria che ci ha colpito.

A Pesaro la vocazione alla lettura è forte, radicata e appassionata; non c’è luogo dove non si legga. L’eccellenza pesarese – che svetta a livello nazionale ma anche europeo – trae la sua forza dalla ricca presenza di tante realtà strutturate – piccole e grandi, pubbliche e private – che hanno radici profonde nella pratica attiva della lettura e che lavorano con tenacia, ciascuno nel proprio ambito, per la promozione del libro. Sono i soggetti che hanno sottoscritto il Patto per la Lettura con il Comune e che ora hanno risposto con entusiasmo al suo appello. Grazie a loro, quella di domenica 24 maggio sarà una maratona con una grandissima varietà di gusti letterari e proposte – dai classici come Manzoni, Proust, Pirandello o Prévert ai contemporanei come la Ferrante e Bauman solo per citarne alcuni -, pensata anche per bambini ed adolescenti (alcuni di loro leggeranno), ed inclusiva con letture in Braille, LIS (lingua italiana dei segni) e CAA (comunicazione aumentativa e alternativa); insomma, un’offerta trasversale e democratica come la pratica del leggere sa essere.

Sottolinea Daniele Vimini, assessore alla Bellezza: «Il Coronavirus ci ha impedito la realizzazione delle quattro notti di lettura in programma dal 16 al 19 aprile cui si era già iniziato a lavorare e che avrebbero coinvolto le tantissime realtà cittadine che partecipano attivamente alla promozione del libro. Per non perdere completamente quell’appuntamento (che resta in qualche modo “congelato”), abbiamo pensato ad una maratona che desse spazio a tutti coloro che si impegnano per diffondere la lettura e vi accorgerete che sono davvero in tanti, molto motivati e partner essenziali per l’Amministrazione. Il progetto Pesaro Città che Legge – da cui è nata un’idea vincente e originale come la Patente del Lettore – non sarebbe stato possibile senza tutti loro. Un ringraziamento speciale a Lucia Ferrati e Cristian Della Chiara che hanno collaborato al coordinamento di questo evento»,

L’avvio della maratona alle 15 è affidato ad un intervento dell’assessore alla Bellezza Daniele Vimini. E poi protagoniste del pomeriggio, le letture agili (massimo 3 minuti ad ogni sessione) delle realtà che si sono messe a disposizione con grande generosità e che si ‘portano dietro’ – oltre a chi sarà visibile perché leggerà – un numero non conteggiabile di persone che lavorano alacremente perché la lettura sia sempre più abitudine diffusa e condivisa; nell’ordine in cui compariranno: scuole, associazioni, partner e amici della lettura, biblioteche, librerie e la sezione ‘Pesaro legge ciò che scrive’ con le voci di prosatori e poeti – ma ancor prima lettori forti – della città.

Chi partecipa alla maratona

Le scuole

Giuliana Ceccarelli, assessore alla Gentilezza e alla Crescita, legge un brano e introduce le scuole: il nido d’Infanzia Alberone, le scuole dell’infanzia La Giostra, Filo Rosso, La grande quercia, di via Togliatti/Istituto Comprensivo di Villa San Martino, Gulliver; la scuola Primaria Carducci; gli istituti comprensivi D. Alighieri, G. Leopardi e G. Gaudiano; l’associazione Il pane e le rose in collaborazione con il Liceo Classico Raffaello di Urbino; le scuole secondarie di 2° grado: Istituto Tecnico Economico Tecnologico Bramante-Genga, Istituto Alberghiero e Commerciale Santa Marta e G. Branca, IPSIA Benelli, Istituto di Istruzione Superiore A. Cecchi, Liceo Artistico F. Mengaroni, Liceo Mamiani, Liceo Scientifico Musicale e Coreutico G. Marconi; Università dell’Età Libera. Conclude la sezione delle scuole, la lettura di Marcella Tinazzi/dirigente Ministero dell’Istruzione e dell’Università/Ufficio scolastico regionale per le Marche/Ufficio VI/Area Territoriale della Provincia di Pesaro Urbino.

Le associazioni

Sara Mengucci, assessore alla Solidarietà, legge e introduce le associazioni: Il Campo ASD, Il Mantello,  Fidapa, Paroledarancio, Meglio un libro, Le voci dei libri, Amici della Prosa, La Piccola Ribalta, d_Vulgare, Società Pesarese di Studi Storici, La lupus in fabula, Villa C’è, Guulliver, Genìa.

Partner e amici della lettura

Metauro Edizioni, Pesaro In Magazine, Corriere Adriatico, Il Resto del Carlino, Farmacia Rossini, Azienda Ospedaliera ‘Ospedali Riuniti Marche Nord’.

Le biblioteche

Mila Della Dora, assessore al Benessere e alla Coesione Sociale, legge e introduce la sezione delle biblioteche: quelle di Quartiere Louis Braille e Borgo Santa Maria, la biblioteca dell’Istituto Tecnico Agrario A. Cecchi, Pian del Bruscolo, Casa delle Donne, Bobbato, San Giovanni, Oliveriana, Fondazione Rossini.

Le librerie

Le foglie d’oro, Kaleidon, Campus Mondadori Bookstore, Coop, Il catalogo, Frusaglia

Pesaro legge ciò che scrive

Il sindaco Matteo Ricci legge e introduce la sezione dei prosatori e poeti del territorio che portano alto il nome di Pesaro nel panorama letterario: Maria Rosa Bastianelli, Annalisa Casalino, Francesca Costantini, Roberto Livi, Simona Baldelli, Alberto Giuliani, Michele Catozzi, Fabrizio Battistelli, Goffredo Pallucchini, enrico Capodaglio, Paolo Teobaldi. Per la poesia: Carlo Pagnini e Paolo Cappelloni (in dialetto), Tamar Hayduke, Laura Corraducci, Stefano Sanchini, Lella De Marchi, Loris Ferri, Gianni D’Elia.

Come donare per SOS Pesaro

Per contribuire alla campagna raccolta fondi di SOS Pesaro ci sono due modalità: attraverso il crowdfunding si dona con carta di credito sulla piattaforma GoFundMe (https://www.gofundme.com/f/sos-pesaro-emergenza-covid19). In alternativa, è possibile donare sul conto corrente: IBAN IT27S0882613303000000109506. Info: donazioni@sospesaro.it. Pesaro Città che Legge ad alta voce! è un’iniziativa realizzata all’interno del progetto ‘Patente e libretto favorisca la lettura!, finanziato dal Centro per il Libro e la Lettura (CEPELL), istituto autonomo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo